TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr.Prof. Carlos Navarro Vila
Chirurgia Orale e Maxillofacciale

Chirurgo maxillo-facciale Prestigioso che ha accumulato oltre 30 anni di esperienza, chiamato l' anno 2013 corrispondente accademico della Reale Accademia di Medicina. Ha insegnato numerosi corsi in diversi paesi del Sud America ( Argentina, Cile, Uruguay, Bolivia e Paraguay) ed è autore di numerosi libri di specialità orale e maxillofacciale. Dr. Navarro Vila è Professore Capo del Dipartimento di orale e maxillofacciale Gregorio Maranon Hospital di Madrid. La chirurgia è anche Catedratico Maxilofacail presso la Facoltà di Medicina dell'Università Complutense di Madrid.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

 

Quali sono gli impianti dentali e quale sia il loro posizionamento?

Gli impianti dentali sono strutture metalliche di titanio puro, molti rivestito con sostanze che migliorano l'attaccamento dell'impianto all'osso e vite a forma di. La tecnica chirurgica è molto semplice, è l'introduzione della vite nelle zone edentule del mascellare superiore o inferiore.

 

Quali sono i vantaggi degli impianti rispetto alle corone o ponti?

I vantaggi che gli impianti dentali in pazienti che sono parziali edentulo è quello di evitare di dover ritagliarsi pezzi adiacenti a sostituire questa lacuna, portando i denti denti anteriori e posteriori del paziente non c'è bisogno di toccare. E il posizionamento dell'impianto edentulous vi permetterà di portare protesi fisse molto confortevoli senza palato che consentirà una mobilità senza soluzione di continuità, senza masticare.

 

Quali tipi di impianti possono essere inseriti in persone che hanno avuto il cancro?

Nelle persone che hanno sofferto reseciones mascellare o mandibolare per processi oncologiche può, ea mio parere dovrebbero, mettere lo stesso tipo di impianti di qualsiasi persona normale. Questi impianti in pazienti che hanno subito reseciones oncologici possono ottenere nel restante osso sano, sia il mascellare superiore o inferiore, o osso microvascolare flaps quelli che abbiamo usato per ripristinare l'osso che è stato rimosso. Normalmente questi lembi sono il lembo cresta iliaca, il lembo del perone o scapolare lembo.

 

Il processo stesso? Che cosa cercare?

Infatti la tecnica per l'inserimento di impianti chirurgici è lo stesso nel paziente normale in pazienti oncologici. I pazienti che sono stati operati sui processi oncologiche, cancro, è necessario rimuovere il mascellare superiore o inferiore, se gli impianti sono collocati nell'osso residuo deve essere collocato nella stessa chirurgia, la chirurgia ablativa. E in alcuni dei lembi come la cresta iliaca quando l'osso mascellare o mandibolare viene ricostruita, dovrebbe anche essere messo nello stesso tempo chirurgico. Ci sono altri lembi come il lembo libero fibula o scapolare lembo libero, che per motivi tecnici, è meglio mettere gli impianti in un secondo tempo, in un tempo definito.

 

Come funziona la radiazione influenza?

La radioterapia ha nei pazienti oncologici con testa e del collo su effetti precoci o immediati sono sui tessuti molli e della mucosa. E poi ci sono alcuni effetti tardivi sull'osso. Pertanto, se gli impianti vengono inseriti nella stessa chirurgia nella restante lembo osseo e cresta iliaca quando questi effetti della radioterapia iniziano a verificarsi nell'osso, è stato un certo numero di mesi e sono gli impianti in osso completamente osteointegrati. Così è sempre preferibile posizionare gli impianti se possibile nello stesso intervento. Quando messo nel lembo del perone o scapolare deve essere messo differita perché la quantità di metallo e viti messo a conformarsi piastre non lo permette nello stesso ambulatorio. In questi casi non deve essere messo prima dei 18 mesi dal completamento della radioterapia.

 

La percentuale di osteointegrazione è la stessa in pazienti normali?

La percentuale di osteointegrazione nei pazienti oncologici è leggermente inferiore alla percentuale di pazienti normali osteointegrazione. E 'vero che dobbiamo fare qui una divisione. I pazienti oncologici trattati con impianti in atto di un intervento chirurgico, come ad esempio in piedi sul lembo di cresta iliaca o l'osso residuo, nella nostra serie è uno dei più grandi al mondo, abbiamo un risultato di osteointegrazione di circa il 94-95%. Nei pazienti che sono stati ricostruiti con fibula lembo o scapolare che gli impianti sono collocati entro 18 mesi dal completamento della radioterapia la percentuale scende a circa il 92%.

Chirurgia Orale e Maxillofacciale presso Madrid
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione