TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Fernando Torre Mollinedo
Unità del dolore

Dr. Torre è un esperto nel trattamento del dolore. Anestesiologia Specialist 1994 è attualmente il capo dell'unità dolore al Quirón Bizkaia. La sua specialità è la fibromialgia, una malattia il cui trattamento ha condotto diversi studi e indagini. Il suo prestigio non è solo nazionale, da allora ha partecipato a numerose conferenze all'estero.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Guida neurostimolazione midollare

Le colonne di neurostimolazione o posteriori midollari è una tecnica mini-invasiva per il controllo del dolore cronico che è stato introdotto nel 1967 da Shealy. Attualmente circa 50.000 stimolatori vengono impiantati ogni anno in tutto il mondo per il trattamento di diverse patologie.

Tecnica

Il neuroetimulación nucleo è costituito dai seguenti componenti: 1 o 2 elettrodi, una prolunga, un generatore di impulsi ed un programmatore esterno. Gli elettrodi possono avere da 4 a 8 poli e collocato nello spazio epidurale in numero di uno o due. Sono solitamente introdotta attraverso la pelle sotto anestesia locale e sedazione come è la procedura meno invasiva. Gli elettrodi muovono attraverso lo spazio epidurale per essere collocata in una regione del midollo spinale che mostra la sensibilità dell'area dolorosa del paziente. Alcuni impulsi elettrici vengono inviati, il paziente poi notare uno stimolo simile a un formicolio, non doloroso, che copre l'area interessata dal dolore e cerca di impulsi "copertura" o dolore blocco.

Questa procedura è chiamata la prima volta da quando gli elettrodi vengono lasciati in quella zona e attraverso la pelle lascia un cavo temporanea collegato ad un generatore esterno. I parametri di frequenza, ampiezza e l'intensità degli impulsi elettrici sono previsti e il paziente viene istruito nell'uso del sistema e spegnimento. È un periodo provvisorio di una o due settimane dopo di che se il paziente ha notato una diminuzione del dolore del 50% o superiore, con un miglioramento della loro qualità di vita è considerato rispondono al trattamento e posto un generatore definitiva sotto pelle.

Meccanismo d'azione

Ci sono diverse teorie per spiegare l'analgesia prodotta da neurostimolazione midollare. Uno è la teoria del gateway di dolore, proposta da Melzack e Wall nel 1965. Impulsi di dolore da una zona del corpo vengono trasmessi dal nervo al midollo spinale e le vie del cervello che ci rende consapevoli del dolore. Con impulsi elettrici che viaggiano più velocemente di quanto il dolore può bloccare il loro ingresso nella sensazione di dolore osseo e alleviare. Anche la stimolazione del nervo spinale provoca la dilatazione dei capillari (vasi sanguigni piccolo), causando più sangue alle zone stimolate.

Indicazioni

Dove altro ha applicato la neurostimolazione spinale è la cosiddetta "sindrome da fallimento chirurgico", cioè quei pazienti operati in una o più volte nella colonna da ernia del disco e non hanno ottenuto sollievo dal mal di schiena o gamba. Si applica anche al dolore secondario a lesioni nervose, come nei casi di nevralgia posterpetica, neuropatia periferica, nevralgia occipitale, la distrofia simpatica riflessa. Nei casi di arterie intasate che provocano ischemia degli arti in pazienti che non sono candidati per i casi più chirurgici e particolari degli interventi angina infarto.

Complicazioni

Si tratta di un relativamente sicuro. La complicanza più comune è che gli elettrodi si muovono posto giusto e deve essere riposizionato. Un'altra complicazione è l'infezione della ferita chirurgica, ma questo è molto raro con le misure asettiche corrette.

Costi ed efficacia

Studi in pazienti con precedente intervento chirurgico sulla colonna vertebrale, è stato osservato che il costo iniziale è importante, ma se adeguato sollievo dal dolore si ottiene è un'alternativa ad una nuova operazione. Oltre al lungo uso di analgesici, visite allo specialista o risorsa medica l'utilizzo e la riabilitazione è diminuita.

Conclusione

Stimolazione del midollo spinale è stata dimostrata in un soddisfacente metodologicamente corretta efficacia clinica. Si ipotizza in alternativa da considerare in casi di pazienti con difficile alleviare il dolore cronico, risponde ai trattamenti farmacologici o riabilitativi.

 

Unità del dolore presso Vizcaya
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Pubblicato da: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione