TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Luis Inglada Galiana
Medicina interna

Il rinomato Dott Inglada Galiana è uno specialista in medicina interna, in cui egli è un esperto nel rischio cardiovascolare, insufficienza cardiaca e controllo medico, tra gli altri. Dottorato presso l'Università di Valladolid nel 1987, dove BA in precedenza studiato è attualmente internista presso l'Ospedale Universitario di Rio Hortega dal 2005. Condotto Residence Fundacion Jimenez Diaz di Madrid già lavorano negli ospedali Nuestra Señora del Pino Las Palmas e la Medina del Campo Hospital nella stessa località. Master in rischio cardiovascolare, insufficienza cardiaca, bioetica, Metodologia della ricerca, Cardio renali Sindrome Clinica Ecografia Cliniche e unità di gestione.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

I fattori di rischio per le malattie cardiovascolari

Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nei paesi sviluppati. Prendersi cura di certe abitudini non può aiutare alcuni fattori di rischio che aggravano appaiono.

 

Quali sono le malattie cardiovascolari

Fattori di rischio cardiaco Le malattie cardiovascolari colpiscono le arterie del cuore e il resto del corpo, soprattutto il cervello, i reni e gli arti inferiori. Esperti in Medicina Interna dicono che sono malattie molto gravi e la principale causa di morte nei paesi sviluppati.

Principali malattie cardiovascolari sono l'infarto del miocardio e ictus, tra i quali la trombosi, embolia e emorragia cerebrale.

 

Qual è il rischio cardiovascolare

Il rischio cardiovascolare è la probabilità che un individuo ha subito tali malattie entro un certo periodo di tempo e in funzione dei seguenti fattori:

  • L'ipertensione o pressione alta provoca tensione in eccesso sul cuore, aumentando il rischio di malattie cardiovascolari, ictus, problemi agli occhi e ai reni e malattie del sistema nervoso. Le persone con ipertensione che sono anche obesi, fumo o che hanno alti livelli di colesterolo nel sangue sono ad aumentato rischio di soffrire di. La prevalenza di ipertensione è circa il 45% negli uomini e 43% per le donne, oltre ad aumentare con l'età.
  • Colesterolo alto: si verifica quando il sangue contiene lipoproteine ​​troppo bassa intensità (LDL, comunemente noto come "colesterolo cattivo") che si accumulano sulle pareti delle arterie, formando la placca e avviare la malattia chiamata "arteriosclerosi".
  • Diabete: problemi di cuore sono la principale causa di morte tra i diabetici, tra il 50 e l'80%, in particolare coloro che soffrono di diabete di tipo 2.
  • Obesità: Essere in sovrappeso può aumentare i livelli di colesterolo totale nel sangue, aumento della pressione sanguigna, aumento del rischio di malattia coronarica e diabete.
  • Fumo: aumenta la pressione sanguigna, il che, a sua volta, aumenta il rischio di ictus nelle persone con ipertensione. Sebbene la nicotina è il principale agente fumo tabacco, altri prodotti chimici contribuire all'accumulo di placca grassi nelle arterie. Inoltre essi influenzano il colesterolo e livelli di fibrinogeno (una coagulazione del sangue), aumentando la probabilità di creare un coagulo di sangue che può causare un attacco cardiaco.
  • Stile di vita sedentario: esercizio brucia calorie, aiuta i livelli di colesterolo e il diabete di controllo, abbassa la pressione sanguigna e aumenta l'aspettativa di vita rispetto alle persone sedentarie. Si rafforza anche il muscolo cardiaco e rende le arterie più flessibili.
  • Storia familiare di malattie cardiovascolari: storia di famiglia rappresentano un maggior rischio cardiovascolare. Ad esempio, se i genitori o fratelli hanno sofferto problemi di cuore o circolazione prima di 55 anni.
  • Età: gli anziani hanno un rischio maggiore di malattie cardiache. Circa 4 su ogni 5 decessi dovuti a malattie cardiache si verificano in persone con più di 65.
Medicina interna presso Valladolid
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione