TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Joaquín Mauricio Casanovas
Oftalmologia

Riferimento in Oftalmologia, Dr. Mauricio Casanovas l'attuale direttore di Agora clinica a El Masnou Maresme, oltre al capo di Oftalmologia presso il centro. Il medico lavora come anche professionale nel IOI Corachan di Barcellona. Ha unito la sua carriera con l'insegnamento, che serve come professore associato di oculistica per diversi anni presso l'Università di Barcellona. E 'autore di numerose pubblicazioni e ha partecipato più volte a convegni sia a livello nazionale che internazionale.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

test diagnostici dell'occhio secco

Secco occhio o cheratocongiuntivite secca (KCS) è il nome che descrive diverse patologie cliniche di oftalmologia ; tutto preocular film lacrimale alterazione, che causa una malattia della superficie oculare sono alterate per cui il volume di lacrime, la loro composizione, e fattori idrodinamici.

 

sintomi di secchezza oculare

L'occhio secco è una malattia che il paziente non passa inosservato. I sintomi di solito chiare e spiacevolmente comuni:

  • Sensazione di "sabbia negli occhi"
  • secchezza degli occhi
  • L'intolleranza alle lenti a contatto per la stessa secchezza
  • Le fluttuazioni nella visione che dura fino a uno o più sfarfallio recuperare un ottimale adatto per la visualizzazione del film lacrimale
  • Epifora, vale a dire, irrigazione abbondante e costante
  • Bruciore agli occhi
  • Prurito, formicolio o irritazione della pelle degli occhi
  • fotofobia

La presentazione di questi sintomi è molto variabile. Precisamente una delle caratteristiche dell'occhio secco è quello delle differenze giorno e notte di incidenza di sintomi. Ad esempio, la secrezione acquosa viene notevolmente ridotto e minimizzata al tramonto durante il sonno notturno, che, insieme con l'ipossia comune durante questo periodo con gli occhi chiusi è accompagnato da un aumento significativo dei sintomi al risveglio.

 

La diagnosi di occhio secco

La corretta diagnosi della malattia è quello meglio che possiamo portare il trattamento più appropriato. Esistono diversi metodi di studio e obiettivi test diagnostici sono utilizzati clinicamente per misurare l'integrità e la stabilità del film lacrimale preocular. Tuttavia, oggi non vi è alcuna prova che sola può diagnosticare tutti i tipi di occhio secco. Ciò che è necessario è di avere una diagnosi che fornisce la conoscenza del grado di gravità, il sottosistema interessato e l'origine al fine di sviluppare un trattamento più specifico conseguenza.

Esistenti test diagnostico oculistica sono attualmente i seguenti:

 

anamnesi

L'anamnesi è un'esplorazione verbale, in cui l'oculista deve ascoltare la descrizione che il paziente fa la sua malattia, e allo stesso tempo aiuta a ricordare situazioni e sintomi spontaneamente non conta perché non si riferisce alla loro malattia. È necessario conoscere i sintomi, quando hanno iniziato, come si sono evoluti, come sono stati trattati e in quali situazioni meglio e peggio.

Sono anche di grande interesse soprattutto la famiglia e la storia personale, le abitudini e sul posto di lavoro e la casa del paziente, per non parlare di prendere trattamenti per altri motivi, come alcuni o molti di loro possono causare o esacerbare occhio secco.

 

risultati esplorativi

Entro la semiotica di occhio secco possiamo distinguere tra i risultati Biomicroscopical o rilevato con la lampada a fessura e quelli osservati ad occhio nudo come sarebbe il seguente:

  • Ottusità nei suoi occhi e sguardo triste.
  • pulitura ripetitiva degli occhi o toccarli frequentemente.
  • Aumento della velocità di intermittenza e in alcuni casi il blefarospasmo.
  • periquerática querática e la congestione congiuntivale.
  • L'infiammazione dei margini palpebrali, l'eccesso strappo sensazione in loro, etc.

E, dopo aver osservato la superficie oculare e la pelle intorno agli occhi, infine, essi dovrebbero anche guardare altri aspetti come:. La pelle del viso per l'acne rosacea, dermatite seborroica, ecc; sentire le ghiandole parotidi, sottomascellari e sottomandibolare; esaminare la bocca dalla saliva; mani cercano segni di infiammazione articolare; eruzioni cutanee petecchiali ed eczema, ecc

 

I test per l'analisi quantitativa e qualitativa dello strappo

Schirmer Test: Questo test ideato Schirmer nel 1903 e prevede il posizionamento di una striscia di carta da filtro in cavità oculare. Il paziente deve normalmente lampeggiare per 5 minuti, seduto nell'esplorazione gabinetto, che dovrebbe essere senza luci luminose o correnti d'aria. Dopo 5 minuti il ​​nastro viene rimosso e le millimetri lineari bagnati vengono registrati sulla parte di striscia non inserito dietro la palpebra. Pertanto si ritiene valore normale superiore a 15 mm, e un risultato inferiore a 5,5 mm è considerato diagnostica del deficit lacrimale acquoso.

Test della secrezione basale Jones: Successivamente, nel 1966, Jones propone di verificare dopo l'applicazione anestetico, al fine di quantificare la "basale" strappare produzione, al contrario di produzione "riflette" sarebbe misurare il test di Schirmer io. In questo caso è considerato un quantitativo inferiore a 10 mm è patologica.

Prova gioco lacrima: Nonostante le limitazioni nella sua attuazione, va notato che questo test ha una correlazione superiore a Schirmer con sintomi di irritazione agli occhi ed è più comune con l'età avanzata, la malattia di Meibomio e diminuzione della sensibilità corneale-congiuntivale .

Altri test o di laboratorio: Vi è la prova che richiedono più sofisticata per la sua attuazione e sarebbe in questa sezione:

  • studio Osmolarità
  • Proteinogram (mediante elettroforesi)
  • prove di cristallizzazione dello strato acquosa del film lacrimale

 

Analisi della stabilità del film

Tempo rottura rottura: Questa prova viene eseguita applicando una goccia di fluoresceina nell'occhio, e quantificare la comparsa di una macchia nera dopo l'ultimo guizzo. Spesso il test deve essere ripetuto più volte, per evitare fattori ambientali come calore o correnti. Si ritiene normale che l'inchiostro rimane nell'occhio tra 10 e 15 secondi, e se dato un valore più basso, sarà indicativo di scarsa qualità strappo, ma nessun tipo differenza clinica dell'occhio secco.

Analisi occhio secco fluoresceina

Fluoresceina in un occhio durante l'analisi di rottura allo strappo

 

L'analisi di superficie oculare

colorazione fluoresceina: instillazione di fluoresceina o 1-2% da strisce di carta, permette l'oculista specialista osservata in pochi secondi zone corneali in cui l' assenza di dell'epitelio. Inoltre, fluoresceina permette una migliore visualizzazione delle dimensioni del menisco lacrimale e filamenti mucose. Per la visualizzazione è richiesto di cobalto luce blu.

Rose rosa bengala bengala colorante può ospitare cellule devitalizzate e cheratinizzazione di fase, e che non sono coperti da mucina. La colorazione viene valutato senza la luce blu, la secrezione mucina e filamenti sono anche tingono di rosa bengala. Pertanto l'uso di fluoresceina e rosa permette oggettivazione danno epiteliale e lo stato dello strato di mucina. Questo colorante provoca prurito intenso, ancora più marcata negli occhi asciutti.

rosa analisi classificazione bengala

Classificazione in base al grado di lesione o di rosa colorazione bengala

Verde lissamina: Per ridurre il prurito intenso causato da il bengala rosa, è stato proposto lissamina verde 1%, con proprietà simili, ma con una migliore tolleranza e minore tossicità.

 

evidenza istologica

stampa Citologia: tutto evidenza istologica di citologia ad impressione è il più utilizzato dalla semplicità, minima invasività, possibilità di localizzazione anatomica e la ricchezza di informazioni che possono fornire. Consiste ottenere strati epiteliali superficiali applicando una carta da filtro in varie parti dell'occhio e il suo studio.

Altri test utilizzati sarebbero meno biopsia congiuntivale che fornisce buone informazioni della malattia a livello cellulare. E il labbro e le ghiandole salivari che possono essere necessari per confermare la diagnosi della biopsia sindrome di Sjögren, anche se questo non è indicato di routine.

 

analisi ematologica di occhio secco

Il suo interesse principale è nei pazienti con la sindrome di Sjögren, che è una malattia autoimmune che colpisce le ghiandole esocrine e li porta a secchezza. Queste analisi possono essere trovati anemia, leucopenia, relativa linfocitosi, eosinofilia, trombocitosi, trombocitopenia, aumento della sedimentazione eritrocitaria o hipercreatininemia tra molte altre patologie correlate.

 

Criteri diagnostici di occhio secco

Nonostante tutte le prove esistenti di diagnosi, già descritti, altri studi sostengono che l'analisi dei sintomi senza più non è sufficiente per una diagnosi differenziale, perché questi sintomi sono spesso presenti nei pazienti con vari tipi di occhio secco.

In breve e come conclusione finale, nonostante l'esistenza di test multipli e test (che è perché ci sono così molti diversi), per la diagnosi dell'occhio secco, più efficace, importante e veramente efficace è la realizzazione di un buon la storia e l'esame da parte di un oculista con esperienza in ufficio o studio medico.

Oftalmologia presso Barcelona
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione