Studio frattura del radio distale

Autore: Dr. Higinio Ayala Gutiérrez
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

18% delle interruzioni sono fratture del radio distale (FDR), una delle malattie più comuni. Questo tipo di malattia si verifica nei giovani, come risultato di un trauma alta energia, ed i pazienti anziani con osteoporosi a causa della scarsa trauma energetico. In oltre il 40% dei casi sono lesioni instabili, così trattamento ortopedico può diventare insufficiente e insoddisfacente.

 

Trattamento del radio distale

Radio Frattura Attualmente, non vi è ancora alcun studio che dimostra in chirurgia plastica trattamento specifico a seconda del tipo di frattura. Tuttavia, il metodo più comune è l'uso di piastre di bloccaggio palmari. I vantaggi di questa tecnica includono maggiore recupero, ridotti zona fratturata e diminuire il potenziale di conflitto con il materiale utilizzato.

Inoltre, è anche un'applicazione comune o innesto osseo sostitutivo come una soluzione per la frattura del radio distale. Questa tecnica favorisce la guarigione delle ossa ed evitare il collasso. Lo svantaggio è che l'uso di materiali hanno complicazioni e aumenta il costo della procedura.

 

Studio di frattura radiale

Nei pazienti con frattura radiale distale con osteoporosi o rotto a causa di un trauma grave, lo specialista si esibisce in un primo studio osservazionale e descrittivo per classificare il tipo di frattura in base alle caratteristiche del paziente e rotture.

Lo studio è stato condotto tra il gennaio 2009 e il gennaio 2013, 345 pazienti con frattura instabile e subito un intervento chirurgico entro. Dei 60 che ha incontrato i requisiti e ha accettato di partecipare, 41 erano donne e 19 uomini, con un'età media di 57 anni, tra i 23 ei 82 anni. Il polso destro infortunato era in 41 casi e sinistra nel restante 19. In tutti i casi, è stata eseguita osteosintesi trattamento chirurgico che riduce la frattura e fissato stabilmente da piastre, viti, chiodi, filo o ago, tra le altre cose. In ogni caso innesto o sostituto osseo è riportata nella frattura.

I risultati sono stati molto positivi nel 80% dei casi i pazienti non hanno avuto complicazioni associate, tre di loro hanno sofferto tenosinovite dei tendini flessori, infiammazione della membrana sinoviale, cioè il tessuto che ricopre i tendini; tre avevano i sintomi della sindrome del tunnel carpale (CTS), ci fu un caso di tenosinovite dorsale, un altro estensore lungo dell'alluce rottura del muscolo (estensore lungo del pollice) e un dolore persistente distale radio-ulnare. Il 92% dei pazienti tornati alle loro normali attività dopo l'intervento chirurgico al polso operato con un grado di mobilità e di altri minimamente inferiore alla flessione del polso sano.

 

Articolo realizzato in studio: "Le fratture del radio distale: il innesto osseo o sostituto osseo nei casi di osteoporosi grave o comminuzione è necessaria?", Pubblicato nel Journal spagnola di Chirurgia Ortopedica e Traumatologia.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione
Dr. Higinio Ayala Gutiérrez

Dr. Higinio Ayala Gutiérrez
Chirurgia plastica, estetica e riparatrice

Il dott. Higinio Ayala Gutiérrez ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Navarra e uno specialista in Chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica dopo aver completato la sua residenza presso il MIR presso l'ospedale "Virgen del Camino" di Pamplona.

Dopo il periodo di formazione come specialista, si è concentrato sul campo della chirurgia della mano e della microchirurgia, svolgendo un soggiorno di un anno come Clinical Fellow presso il prestigioso CM Kleinert Institute for Hand and Microchirurgery di Louisville, Kentucky (USA). , dove è stato eseguito il primo trapianto bilaterale manuale di successo.

Attualmente lavora come chirurgo della mano e ricostruttore presso l' Unità di Chirurgia della mano e del polso dell'ospedale universitario "Marqués de Valdecilla", oltre a servire come chirurgo della mano, del polso e del ricostruttore in associazione con il Dr. Sanz Giménez-Rico presso la Clinica Sanz e Ayala .

Partecipa attivamente a studi di ricerca, pubblicazioni e presentazioni nei diversi congressi delle società scientifiche a cui appartiene. Ha anche collaborato a diversi progetti di cooperazione internazionale con Medici senza frontiere e Medici del mondo in paesi con situazioni di conflitto militare che offrono la sua conoscenza della chirurgia ricostruttiva e della chirurgia della mano.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..