Coronavirus (COVID-19) : verifica tutti gli aggiornamenti sulla pagina web ufficiale. Informazioni Leggi articoli correlati

Estimulación cerebral: ¿cuándo puede y debe aplicarse en epilepsia?

Autore: Dra. Mar Carreño
Pubblicato:
Editor: Patricia Pujante Crespo

La estimulación cerebral consiste en la utilización de corriente eléctrica de baja frecuencia para tratar de modular a la baja la actividad neuronal, que está aumentada en pacientes con epilepsia.

Simulación de estimulación craneal con un maniquí mujer - estimulación cerebral epilepsia - by Top Doctors
El 50% de pacientes tienen una reducción de crisis epilépticas con la estimulación cerebral

 

¿En qué casos se recomienda la estimulación cerebral aplicada a la epilepsia?

Los especialistas en Neurología suelen aplicar la neuroestimulación cuando las crisis epilépticas no se han controlado adecuadamente con fármacos antiepilépticos, especialmente si el paciente no puede o no quiere ser operado.

 

¿Por qué se elegirá la neuroestimulación y no otra terapia?

Es un tipo de terapia que tiene pocos efectos secundarios y que es reversible, de forma que, si no es efectiva, se puede detener. Hay formas menos invasivas (estimulador vagal, estimulador trigeminal externo) y más invasivas (estimulación del núcleo anterior del tálamo), que requieren una operación para implantar los sistemas de estimulación.

 

¿Cuáles son sus tasas de eficacia? ¿De qué manera incide en el cerebro y, en la epilepsia?

Aproximadamente el 50% de los pacientes tienen una reducción importante del número de crisis epilépticas. Muy pocos pacientes se quedan completamente libre de crisis. La respuesta es mejor a medio que a corto plazo.

 

¿También se puede aplicar  niños la estimulación cerebral?

Algunas formas de neuroestimulación, como la estimulación del nervio vago, están autorizadas para su uso en la edad pediátrica y son eficaces en este grupo de edad.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dra. Mar Carreño
Neurologia

Dr. Carreño è uno specialista riconosciuto in neurologia. Ha 19 anni di esperienza nella professione e una vasta formazione in vari campi della specialità, in centri di prestigio nazionale e internazionale, come la Cleveland Clinic Foundation, negli Stati Uniti. È esperta nella diagnosi di epilessia nei bambini e negli adulti, distinguendo questa malattia da altre condizioni che possono essere confuse con essa. È stato uno dei primi a offrire ai suoi pazienti il video EEG prolungato per registrare le crisi, controllare che tipo sono, scoprire da dove iniziano ed essere in grado di selezionare il trattamento più appropriato. Per anni ha curato pazienti più fragili che potrebbero avere più effetti collaterali del farmaco (bambini, pazienti anziani, donne che vogliono rimanere incinta). È esperta in chirurgia dell'epilessia e altri nuovi trattamenti come la neurostimolazione (stimolatore vagale, stimolatore cerebrale profondo e trattamenti più recenti come la stimolazione trigeminale o la stimolazione elettrica transcranica ) che possono essere offerti ai pazienti che non rispondono ai farmaci.

D'altra parte, durante la sua carriera professionale ha combinato il suo lavoro di cura con l'insegnamento, tenendo più corsi di epilessia in Spagna e all'estero. Inoltre, svolge un'importante attività di ricerca, essendo la ricercatrice principale in numerosi progetti finanziati su epilessia, neuroimaging e nuovi trattamenti. Organizza anche conferenze informative ed è autrice di numerosi capitoli di libri e articoli scientifici pubblicati nelle più prestigiose riviste di neurologia in tutto il mondo.

Dal 2002, la Dott.ssa Carreño svolge un'intensa attività di cura presso l'Ospedale Clínic e nella sua consultazione dell'Istituto AdSalutem, frequentando circa 1500 pazienti con epilessia all'anno. Attualmente è direttrice dell'unità epilessia e coordinatrice del programma congiunto di epilessia per adulti e bambini dell'Ospedale Clínic e dell'Ospedale Sant Joan de Déu. Recentemente questo programma è stato scelto come centro di eccellenza e integrato nella rete europea di epilessie rare e complesse (EPICARE). È anche presidente della Società Spagnola di Epilessia (SEEP) dal 2018. Visita anche Barnaclínic +.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Trova il miglior specialista in Neurologia della tua città:
TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.