L'eritropoietina e doping: quali sono gli effetti e come rilevare

Autore: Dr. Jesús Alcaraz Rubio
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

L'eritropoietina (EPO) è un ormone glicoproteico che regola la formazione dei globuli rossi. L'eritropoietina può concentrarsi di più della massa dei globuli rossi, quindi muscoli ricevono più ossigeno. Questo ritarda l'insorgenza della fatica, che sono stati usati nel corso della storia per gli atleti dato il doping. Tuttavia, per alcuni anni è facilmente rilevabile.

Eritropoietina: che cosa è e come agisce nel corpo

eritropoietina umana, conosciuta come EPO è un ormone glicoproteico che controlla eritropoiesi, o formazione dei globuli rossi. Produzione e regolazione avviene principalmente nel rene ad un fenomeno di ipossia tissutale (diminuzione di ossigeno nei tessuti). Nel '80 due forme di eritropoietina umana ricombinante, epoetina alfa che sono stati chiamati e Beta, indicato inizialmente per sono stati sviluppati i pazienti con malattia renale cronica.

 

L'uso terapeutico di eritropoietina (EPO)

Come discusso in precedenza, l'eritropoietina (EPO) è stato utilizzato per la prima negli anni '80 per il trattamento dell'anemia nei pazienti con insufficienza renale cronica. Tuttavia, per otto o nove anni, il suo uso è stato esteso per affrontare altri anemia non renale:- L'anemia associata al cancro- Pazienti affetti da HIV in terapia antiretrovirale e bassi livelli di eritropoietina endogena- pazienti prechirurgica- donatori di sangue autologo- Il trapianto di cellule staminali emopoietiche

 

Effetti del doping con eritropoietina (EPO)

I globuli rossi sono responsabili per il trasporto di ossigeno ad altri tessuti corporei. L'iniezione di sintetica EPO può concentrarsi tanto massa eritrocitaria, in modo che i muscoli ottenere più ossigeno per ricevere dallo stesso volume di sangue. Questo permette di lavoro più efficiente ritardare l'insorgenza della fatica.

 

Come rilevare il doping con eritropoietina (EPO)

Fino all'inizio del XXI secolo non esistevano metodi affidabili che hanno permesso il rilevamento di livelli di EPO per aumentare le prestazioni esercizio. Tradizionalmente usato come una misura indiretta di livelli di controllo dell'ematocrito o la concentrazione di globuli rossi. Normalmente i loro valori sierici variano 38-45%. In atleti che hanno ricevuto EPO ricombinante, questo parametro può essere superiore al 60%. Attualmente, inoltre, hanno metodi specifici per rilevare ogni tipo di eritropoietina ricombinante somministrata.

 

I rischi di doping con eritropoietina (EPO)

L'aumento dei livelli di ematocrito superiore al 55% del siero prodotto un fenomeno di iperviscosità del sangue, con un rallentamento della circolazione del sangue che può causare fenomeni di trombosi perifericamente, arterie coronarie intasate, ictus e ipertensione.

 

la somministrazione di eritropoietina

Gestione stradale di qualsiasi tipo di eritropoietina ricombinante è molto semplice, come vengono in siringhe preriempite. Tuttavia, ha sottolineato l'importanza che viene sempre fatta sotto il controllo di uno specialista in ematologia , che renderà il relativo numero di controlli del sangue per valutare l'esito e la successiva titolazione.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Jesús Alcaraz Rubio
Ematologia

Il Dr. Alcaraz Rubio è un rinomato specialista in Ematologia che ha molti anni di esperienza nella professione. È facoltativo nell'area di ematologia ed emoterapia di vari ospedali e centri medici. Inoltre, ha tenuto corsi di dottorato e ottenuto competenze di ricerca.

È un esperto di anemia , leucemia linfatica cronica, morbo di Hodgkin , medicina rigenerativa e disturbi della coagulazione. È membro del gruppo spagnolo di linfomi aggressivi e terapia ematopoietica GELTAMO , della società spagnola di ematologia e della società americana di ematologia . Membro a pieno titolo della società spagnola di trombosi ed emostasi, è anche membro di comitati di riviste scientifiche e del team editoriale di prestigiose riviste specializzate. Inoltre, il medico è autore di numerosi articoli nazionali e internazionali sull'uso dei fattori di crescita piastrinici e plasmatici e autore del libro "Medicina rigenerativa e il segreto del plasma ricco di piastrine" , pubblicato dall'editore accademico spagnolo.

Unisce il suo lavoro di cura con l'insegnamento, essendo tutor delle pratiche degli studenti del 3 ° anno di Medicina in materia di patologia generale dell'Università Cattolica di Murcia, oltre a condirettore di vari corsi relativi alla specialità per residenti e specialisti medici e coordinatore di Piattaforma di ematologiasite per lo sviluppo e la diffusione dell'ematologia in tutto il mondo attraverso Wordpress.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..