TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Carlos Alcalá-Santaella Casanova
Urologia

L'urologo, Dr. Carlos Alcalá-Santaella, è un esperto in iperplasia prostatica benigna e laser della prostata, ecografia urologica (reno-vescico-prostatica), incontinenza urinaria, disfunzione erettile e vasectomia. Dal 2012 ad oggi, lavora presso l'Ospedale Clinico di Valencia ed è stato capo del servizio presso l'Ospedale Arnau Vilanova. Ha oltre 20 anni di esperienza come un urologo a Valencia ospedali pubblici e cliniche private.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

la malattia di Peyronie: stadi, diagnosi e trattamento

malattia di Peyronie si manifesta con una curvatura del pene. Anche se la prevalenza è stimata al di sotto dell'1% tra gli uomini di tutte le età, vi è una maggiore incidenza tra i 40 e 59 anni. I sintomi dipendono dallo stadio della malattia e del trattamento varierà tra medica o chirurgica, a seconda del grado e risposta ai farmaci sono.

La malattia di Peyronie: Che cosa è

La malattia di Peyronie è la causa più comune di curvatura del pene (in particolare dorsale), seguita dalla curvatura congenita. È un disordine del tessuto connettivo pene che produce un non-elastico, fibroso cicatriziale della tunica albuginea dei corpi cavernosi.La lesione può essere sentito durante la flaccidità del pene e si manifesta deformazione del pene durante l'erezione.

 

Epidemiologia e la prevalenza di casi di Peyronie

Studi di malattia di Peyronie sono limitati. Storicamente, la prevalenza è stimata al di sotto dell'1% tra gli uomini di tutte le età, con la più alta incidenza tra i 40 ei 59 anni. Tuttavia, studi successivi suggeriscono una prevalenza del 2,2% in Spagna e 3,2% nella popolazione europea.

 

Le cause della malattia di Peyronie

La vera causa di questo processo infiammatorio non è nota, ma la malattia microtraumi e la guarigione della ferita, che sviluppa una cicatrice ipertrofica, è considerato il meccanismo più accettata. Azioni alcuni fattori fisiopatologici in comune con altre malattie come la contrattura di Dupuytren (palmare retraccción aponeurosias) Ledderhose malattia (plantare aponeurosi retrazione) e noduli Garrod (nocche).

 

I sintomi e le fasi della malattia di Peyronie

La triade classica della malattia di Peyronie è indurimento del pene, il dolore e la curvatura del pene in erezione. Secondariamente, il paziente può soffrire di disfunzione erettile e / o accorciamento del pene.

Di solito si verifica in focolai in tre fasi:- Fase acuta: forte risposta infiammatoria. Il dolore e la più o meno un nodulo palpabile.- Fase subacuta: principalmente parti e sostituzione di tessuto sano della tunica di fibre di collagene. Curvatura e deformità del pene.Queste due fasi durano 6-18 mesi, e durante li la curva è ancora in corso.- Fase cronica: caratterizzata da lesioni tessuto fibroso acellulare, anelastica. Possono manifestarsi i fenomeni di calcificazione della placca e di ossificazione. Il dolore di solito scompare e la curvatura stabilizzare.

 

La diagnosi della malattia di Peyronie

Durante la manifestazione della malattia di Peyronie è opportuno valutare, dall'esperto in urologia :- Manifestazioni cliniche, per guidare la fase della malattia.- Esame fisico del pene, collocando le piastre e misurando la lunghezza del pene, che influenzano la chirurgia.- La funzione erettile e la funzione sessuale in generale.- Il test Kelami o auto scatti con pene eretto

 

Il trattamento farmacologico della malattia di Peyronie

Contrariamente alla credenza popolare, la malattia di Peyronie hanno bassi tassi di risoluzione spontanea, la vigile attesa è poco indicato e devono ricorrere alla chirurgia.Il medico o conservatore trattamento della malattia di Peyronie si concentra sulla fase iniziale della malattia, quando è presente il dolore e la progressione della curvatura. Diverse opzioni sono state suggerite comprendono:- Farmacoterapia orale (vitamina E, Potaba, carnitina, pentoxilifina, tamoxifene, la colchicina, inibitori della 5 PD)- ionoforesi- Iniezioni intralesionali (steroidi, verapamil)- Altri trattamenti topici (verapamil)I risultati sono di livello basso contraddittorie e di prove, il che rende difficile fornire raccomandazioni nella pratica clinica. Più recentemente sono stati utilizzati con successo pene estensori e, in casi selezionati, iniezioni intralesionali collagenasi ma con un costo molto elevato e senza alcuna garanzia di successo.

 

Il trattamento chirurgico della malattia di Peyronie

La chirurgia deve essere considerato solo quando la malattia è rimasta stabile per almeno sei mesi se il trattamento medico non è riuscito, e quando il pene ha un grado di curvatura o disfunzione erettile che impedisce il rapporto sessuale.E 'diviso in due grandi categorie: quelle procedure procedure plasty o plicatura ed innesto.- Plasty / plicatura della tunica albuginea: E 'probabilmente il trattamento chirurgico standard. E 'indicato per i pazienti con curve sotto i 60 ° e un'adeguata lunghezza del pene.- Incisione / placca escissione e l'innesto: sono indicati in curve complesse più grandi a 60 con effetto cerniera o clessidra e / o un breve pene.  - Protesi peniena: Con o senza procedure supplementari (modellazione, plicatura o l'innesto), si è raccomandato nei pazienti con malattia di Peyronie e la disfunzione erettile non risponde alla terapia farmacologica.

Urologia presso Valencia
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione