L'incidenza di HPV con il cancro cervicale

Autore: Dr. Juan José Vidal Peláez
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Cancercuelloutero Il cancro cervicale è il secondo maggior impatto sulle donne nei paesi sviluppati. La causa che riproduce è l'alterazione nelle cellule della cervice, nel 70% dei casi causati da tipi 16 e 18 di papillomavirus umano (HPV), che sono stati identificati più di 100 tipi.

HPV e cancro cervicale

Essere portatori di HPV non è innesco diretto a promuovere il cancro del collo dell'utero, anche se sì, ci sarà probabilmente soffriranno. Il virus può essere presente in una forma inattiva e non è ereditaria.


Il tumore più comune è il carcinoma a cellule squamose, fondata nel rivestimento della cervice e adenocarcinoma situato nelle ghiandole che producono fluido cervicale. Nelle fasi iniziali, l'HPV può essere rilevato dalla comparsa di verruche su o intorno agli organi genitali maschili e femminili e la zona ano. La dimensione di queste verruche è minimo, può essere poco visibile o misura pochi centimetri di diametro.

Sintomi e rilevamento

Il cancro cervicale normalmente non dà sintomi, solo in fasi molto avanzate. Pertanto, Dr. Vidal Peláez considerato prevenzione vitale con lo svolgimento di Pap test regolari. In caso di sanguinamento verificarsi dopo il rapporto sessuale, tra i periodi o nel bando di gonfiore nella zona, si dovrebbe vedere uno specialista.


La realizzazione di citologia ha aiutato il numero di morti per questa malattia diminuiscono in modo significativo. Con questo test si può facilmente scoprire se una donna ha il virus. Possiamo anche rilevare i cambiamenti e le alterazioni delle cellule della cervice prima che diventino cancerose.


Dopo questa prova, se le cellule tumorali si trovano nella parte esterna della cervice, è possibile eseguire una biopsia, che comporta la rimozione solo questa zona. Il risultato di questo processo sarebbe l'incapacità di donne ad essere madre, poiché avrà più rischio di aborto. Questo può capitare di essere più aperta collo dell'utero, una situazione che potrebbe essere risolto con un semplice intervento, chiamato cerchiaggio, per chiudere con punti. Se il tumore è avanzato e appare come necessario carcinoma invasivo per eseguire l'operazione di Wertheim-Meigs. Questo intervento comporta la rimozione dell'intero utero e nodi regionali.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Juan José Vidal Peláez
Ginecologia e Ostetricia

Dr. Vidal Peláez è il capo del servizio di ostetricia e ginecologia del Ruber International Hospital. In oltre 30 anni di esperienza ha ricoperto posizioni di responsabilità in diversi centri ed è diventato un punto di riferimento della specialità.

Rettore in Medicina e Chirurgia presso l'Università Autonoma di Madrid, ha più di 150 articoli pubblicati su riviste scientifiche.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..