Le complicazioni freddo, evoluzione e frequenti

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 15/10/2017 20:54
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Con freddo apparire molti casi ciò che noi chiamiamo: comune raffreddore. Come si evolve e le complicanze più frequenti sono preoccupazioni costanti consultazioni. Per cominciare dobbiamo ricordare che un raffreddore dura solitamente quattro giorni a una settimana, ma se si estende bronchi provocando bronchite acuta, si estende sempre di poco meno di due settimane. L'evoluzione è diversa da fumatori ai non fumatori. Nei fumatori l'evoluzione di un raffreddore per una infezione batterica è più comune nei non fumatori, come avviene con la polmonite. Questi raffreddori sono complicate o meno a seconda della fonte del virus, per esempio rinovirus sono sempre più mite rispetto al virus dell'influenza.

In molti casi particolarmente preoccupato per la febbre alta, che può portare a complicazioni pazienti soprattutto giovani. Un sequestro è una complicanza molto sgradevole. Detto questo, la combinazione di antipiretici può essere una soluzione, se per esempio, si prende paracetamolo aggiunge acetilsalicínico e anche un terzo Metamizol. Se, anche così, la febbre non va giù come un bagno classico con acqua calda, acqua potabile fredda o freddo stock abbondantemente contribuiscono ad abbassare la temperatura al di sopra della temperatura interna.

Un altro risultato comune è la comparsa di placche di pus nella gola, allora è una tonsillite essudativa, germi streptococco quasi sempre o anaerobi e devono sempre essere trattati con antibiotici. Amoxitavulánico è la prima scelta e la dose di antibiotico dovrebbe essere elevato, se vogliamo evitare ulteriori complicazioni.

Se si tratta di dolore e senso di oppressione al petto prima è a x-ray. Inoltre, se il dolore al petto aumenta la respirazione e la febbre, è probabilmente di polmonite essere confermata da una radiografia del torace. E quando c'è difficoltà nella respirazione può essere, perché in precedenza una BPCO o asma. Sono situazioni di allarme, così si dovrebbe andare in ospedale, perché non si può escludere una polmonite grave o polmonite virus dell'influenza.

Evitare complicazioni

Per evitare complicazioni più spesso se il paziente precedentemente sano, i più utili sono antipiretici, seguire il consiglio di "nonna" e le combinazioni di farmaci con antistaminici e caffeina e antipiretici.

Sì, gli antibiotici dovrebbero essere prese quando non ci sono complicazioni, non per impedire. Anche se possono essere per alcuni sintomi minori come dolore alle orecchie, espettorato giallo, etc.

Pneumologia e Malattie Respiratorie a Barcelona
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Josep Morera Prat
Pneumologia e Malattie Respiratorie

Dr. Morera Prat è un leader in Pneumologia e uno dei massimi esperti sulla BPCO, asma, cancro ai polmoni, la sindrome di apnea del sonno e sarcoidosi. Ha ricoperto posizioni di rilievo in varie istituzioni prestigiose e società scientifiche. Attualmente è direttore del servizio di Pneumologia dell'Ospedale Cima e Teknon Clinic. È stato membro della Commissione Nazionale per la specialità di Pneumologia del Ministero della Salute e del Ministero dell'Istruzione e della Scienza. Riconosciuto con numerosi riconoscimenti, si è esibito più di 200 carte e partecipato ad almeno 50 libri. La sua lunga e ricca carriera e sono diventati una eminenza specialità.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.