"Il primo giorno con il paziente di sostituzione dell'anca cammina con le stampelle"

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 17/10/2017 18:54
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

protesi d'anca Dalle antiche postoperatorie 4-6 mesi abbiamo superato corrente di 4 a 6 settimane. I progressi nella chirurgia protesica ha rivoluzionato tempi di recupero e la durata della protesi. Dr. Rafael Gonzalez-Adrio, esperto di chirurgia protesica, spiega le ultime innovazioni nel posizionamento della protesi.

 

Dottore, quali sono gli ultimi sviluppi della chirurgia protesica?

Possiamo parlare di due importanti progressi in arti-montaggio: i progressi nel rendere materiali stessi protesi e l'evoluzione delle tecniche per la loro attuazione. Oggi, i materiali sono sempre più resistenti all'usura, rendendo la protesi più durevole. Il nostro contributo come chirurghi è di metterli nel miglior modo possibile, in modo che non solo funzionano meglio e ci sono meno complicazioni nel breve e medio termine, e lo faremo durare più a lungo. Per aiutare a fare questo e di ridurre il margine di errore, ponendo, usiamo un browser.

 

Che cosa fa esattamente il browser?

Il browser riproduce congiunta del paziente in un computer. Sullo schermo si può decidere il tipo e le dimensioni della protesi è necessario e la posizione esatta in cui dobbiamo attuarla e poi guidare la loro collocazione.

 

Nella stessa operazione, dottore?

Sì, come abbiamo aperto ed esporre la sala operatoria giunto si introduce una serie di marcatori sull'osso. Abbiamo alcune telecamere che rilevano questi marcatori e un computer elabora le informazioni che vi diamo sulla morfologia del giunto e la posizione delle ossa nello spazio. Sullo schermo del computer, il software disegna una riproduzione del giunto del paziente, e che l'articolazione virtuale può decidere il tipo di protesi, dimensione e posizione e l'angolo al quale abbiamo posto. Cioè, si può vedere una replica virtuale della protesi impiantata presso il comune, con l'angolo e la distanza tra le ossa, al fine di decidere la posizione migliore e giocare in tempo reale articolazione. Da lì, una volta che avete deciso come e dove, il browser si snoda attraverso i marcatori che esistono nei nostri strumenti ed è in grado di rilevare, per la sua attuazione in una determinata posizione.

 

Che vantaggio regali?

Grazie a questo browser possiamo essere molto più preciso posizionamento della protesi nella posizione che consideriamo perfetta. Così otteniamo l'impianto funziona meglio, c'è meno rischio di dislocazione, evitare l'allungamento indesiderato dell'arto e che, a lungo termine, c'è meno usura dei materiali. Il browser ci aiuta anche un sacco per evitare asimmetrie. E 'come si forma la ruota di una macchina, se si tratta di usura disallineata sarà più alto in uno dei lati, non solo peggio, ma funziona anche durano meno. Al contrario, se la ruota è installato bene, funzionerà meglio e durano più a lungo chilometri di gomma.

 

È il browser al ginocchio può anche essere utilizzato?

Abbiamo usato anche la navigazione per la chirurgia del ginocchio ma aumenta troppo tempo in sala operatoria. Tuttavia, abbiamo perfezionato con un'altra soluzione: prima dell'intervento ha richiesto una speciale risonanza magnetica del ginocchio e ha inviato un team di ingegneri che hanno già specificato la posizione e gli angoli in cui vogliamo lavorare la protesi. Ci hanno fatto un stampi tridimensionale su misura per ogni paziente; durante la chirurgia questi stampi posizionati sull'osso e fare tagli sulla stampo stesso. Ciò ci permette di essere molto più preciso posizionamento della protesi e anche all'intervento in meno tempo: evita di effettuare misurazioni epoca con meno perdita di sangue, perché non entra nel canale midollare del femore o tibia.

 

Chiunque paziente può funzionare con il browser?

Praticamente tutti, tranne quando i materiali di grandi dimensioni che prevenire le deformità o ottenere dati di immagine.

 

E il recupero dopo l'intervento chirurgico accelera?

Oggi, con queste tecniche, abbiamo ottenuto una realizzazione molto solida e stabile dal collocamento in chirurgia. Inoltre, molto raramente è necessaria la trasfusione di sangue, per cui l'ospedalizzazione è molto breve. In 3 o 4 giorni i pazienti vanno a casa con analgesici orali possono essere utilizzati di solito con un mal di testa.

 

Sulla protesi, che materiale stiamo parlando?

Oggi protesi sono progettati con un metallo simile a quella di porosità dell'osso. Così otteniamo che l'integrazione di più rapido e affidabile, senza l'utilizzo di cemento. Poiché le superfici di attrito della protesi, in cui avviene il movimento e l'usura, utilizziamo quattro diversi materiali:

• polietilene metallo è utilizzato per le persone anziane con meno aspettative di attività fisica.

• ceramiche, i pazienti più attivi, ma fatto nessuna attività di impatto come la corsa o il salto, che comportano un rischio di rottura della ceramica.

• Metallo con l'hip resurfacing metallo in pazienti giovani che vogliono tutti i tipi di attività fisiche. Con quest'ultimo avere ottimi risultati in uomini, giovani, attivi, con la sopravvivenza della protesi quasi il 100% dei casi oltre 10 anni di follow-up.

Oggi l'obiettivo è quello di rendere la protesi dura più di 30 anni per evitare, in particolare in pazienti molto giovani, più parti per tutta la vita.

 

Dove innovazioni anticipo in chirurgia protesica?

Inserendo più facile da indossare e più resistenti impianti sempre meno invasive indossare. Il futuro è in ceramizados metalli diversi fragili e altamente resistenti alla rottura del materiale. La ceramica è il materiale più duro, ma anche uno dei più fragili. L'obiettivo è quello di ottenere materiali con la durezza della resistenza all'usura in ceramica, ma la sua fragilità.

Traumatologia a Barcelona
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Rafael González-Adrio Wagner
Traumatologia

Eminente specialista in Trauma e Chirurgia ortopedica, il dottor Gonzalez-Adrio Wagner si è formata negli ospedali fama nel Regno Unito e in Australia. Sempre in prima linea gli ultimi trattamenti e ricerca, il dottor Gonzalez-Adrio è principalmente impegnata nella chirurgia ricostruttiva dell'articolazione dell'anca e del ginocchio e, più in particolare, il posizionamento della protesi attraverso il browser Braib Lab. Tra i suoi successi professionali Egli si distingue come un pioniere in Spagna nella realizzazione di protesi d'anca convenzionali e lo sviluppo della superficie che permette la realizzazione di alto livello attività motorie e sportive. Il suo desiderio di ampliare le loro conoscenze lo ha portato ad essere un leader nella specialità. Attualmente, egli è professionale Teknon Medical Center di Barcellona.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.