Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Manuel Fernández Arjona
Urologia

urologo prominente con più di 15 anni di esperienza. Corso di laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università Autonoma di Madrid, hanno completato la sua formazione presso prestigiosi centri internazionali. E 'specializzata in andrologia e urologia oncologica. Attualmente è responsabile del Ospedale Universitario del Henares a Madrid e assistente urologo presso l'Istituto di Medicina sessuale; e professore di laurea Medicina in materia di Urologia presso l'Universidad Francisco de Vitoria.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Soluzione laser della prostata per iperplasia benigna della prostata

Nel seguente articolo, lo specialista in Urologia, Dr. Manuel Fernández Arjona, spiega ciò che la tecnica del laser della prostata per rimuovere la ghiandola prostatica.

Definizione

L'iperplasia prostatica benigna (BPH) è la crescita abnorme della ghiandola prostatica che di solito si verifica nei maschi da 40 anni. La prostata è una piccola, situata nella parte inferiore della vescica e davanti al retto. Questa ghiandola serve per generare le sostanze nutritive che si legano per lo sperma di allenarsi in vista della fecondazione.

Laser prostata

Laser prostata è una tecnica per rimuovere la prostata con un grande vantaggio: nessun sanguinamento si verifica, in modo che il rischio di complicazioni è quasi inesistente rispetto alle tecniche convenzionali di trattamento dell'IPB. Altri vantaggi includono il ridotto, mentre il paziente è cateterizzato alcun rischio di incontinenza o impotenza e il recupero del paziente avviene entro 24 ore.

Preoperatoria questo intervento comprende: un elettrocardiogramma (ECG), una radiografia del torace e una analitica. Per quanto riguarda la posta fasi operative da seguire sono: 24 ore sonda e l'assunzione di antibiotici e anti-infiammatori per 4-5 giorni.

Ogni paziente sarebbe adatto per rimuovere il laser prostata, anche se in grandi prostate (sopra i 100 grammi) dovrebbe essere particolarmente valutare ogni paziente.

Controindicazioni e risultati

Come ogni intervento può avere l'infezione. Dopo l'intervento chirurgico si può anche ricevere qualche disagio, ma sempre in percentuali molto basse.

Tutto come la chirurgia della prostata, il risultato di questa procedura non è definitiva. In questo caso, come in altri, la ghiandola continua a crescere dopo l'intervento chirurgico e può richiedere 13-15 anni nella stessa dimensione come prima dell'intervento chirurgico.

Urologia a Madrid
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione