TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Jesús Alcaraz Rubio
Ematologia

Dr. Alcaraz Rubio è uno specialista riconosciuto in ematologia con anni di esperienza nella professione. Si tratta di un'area facoltativa di Ematologia e hemoterapia vari ospedali e centri medici. Ha inoltre seguito corsi e ottenuto competenze di ricerca di dottorato. Egli è un esperto in anemia, leucemia linfatica cronica, il morbo di Hodgkin, disturbi della medicina e della coagulazione rigenerative. Egli è un membro del gruppo spagnolo Linfomi e la terapia ematopoietiche Agresivos Geltamo. D'altra parte, è l'autore di molti uso nazionale ed internazionale di piastrine e plasma fattori di elementi di crescita. E 'membro della Società Spagnola di Ematologia e della Società Americana di Ematologia. E 'anche m embro di comitati di revisione scientifici e del comitato editoriale di riviste prestigiose del settore. Egli è l'autore del libro "Medicina Rigenerativa e il segreto di plasma ricco di piastrine," la pubblicazione accademica spagnola. Combina il suo lavoro clinico con l'insegnamento, con gli studenti posizionamento Insegnante in 3 ° medica anno nel soggetto di Patologia Generale, Università Cattolica di Murcia, così come condirettore del vari corsi relativi residenti di specialità e medici specialisti e coordinatore la piattaforma Hematologiasite per lo sviluppo e la diffusione di ematologia tutto il mondo attraverso Wordpress.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Il dibattito sui nuovi anticoagulanti orali o NACOS

Tradizionalmente anticoagulanti sono stati utilizzati per il trattamento di tromboembolia venosa e ictus prevenzione nei pazienti con fibrillazione atriale. Tuttavia, le conseguenze con altri farmaci, cibo o alcool hanno portato alla nascita di nuovi anticoagulanti orali o NACOS.

Quali sono i nuovi anticoagulanti orali e quali sono i suoi usi

Nuovo, meglio conosciuto come NACOS, anticoagulanti orali sono controverso anche fra le stesse specialisti in Ematologia e anticoagulante.

Per molti anni, anticoagulante orale nella prevenzione e nel trattamento di tromboembolia venosa sono stati effettuati dalla farmaci antagonisti della vitamina K (AVK). Tali farmaci sono stati utilizzati anche per la prevenzione di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale (il tipo più comune di aritmia), nella prevenzione del tromboembolismo in pazienti con valvole cardiache meccaniche e altre indicazioni. Infatti, si stima che in Spagna, 14 ogni 1.000 abitanti ricevono, ogni anno, questo tipo di trattamento.

Secondo gli esperti in ematologia , questo tipo di terapia rende stretto controllo richiesto per ottenere livelli ragionevoli di sicurezza anticoagulante, come l'interazione con altri farmaci o alimenti o alcol conseguenze avuto. Tuttavia, e per questo, abbiamo studiato la comparsa di nuove molecole con maggiore indice terapeutico, bassa variabilità tra i pazienti e all'interno della stessa paziente. consentire in tal modo la somministrazione di una dose fissa senza un attento monitoraggio del paziente tale.  

Per questi motivi sono stati chiamati farmaci Nacos, che hanno un obiettivo specifico sulla cascata della coagulazione del sangue; in particolare, i fattori II (trombina) e fattore di coagulazione X, il che rende la sua azione è anticoagulante più fisiologico.

 

Perché nuovi anticoagulanti o che non hanno spostato NACOS convenzionale

Anche se questi farmaci sono certamente il futuro della terapia anticoagulante, studi clinici randomizzati di più sono ancora necessari per stabilire la corretta indicazione della stessa.

Gli esperti hanno dubbi su come e quando effettuare il controllo analitico dei pazienti anticoagulante, in particolare in situazioni di rischio trombotico o emorragico:- Procedure invasive o interventi chirurgici- Anestesia neuroassiale- Trombolisi in caso di ictus o infarto

Inoltre, questi sono suscettibili di Nacos interazioni farmacocinetiche con alcuni tipi di antibiotici, anticonvulsivanti o anti-aritmici, e hanno vari gradi di clearance renale che varia tra il 80% e il 20%. Questo potrebbe aumentare il rischio di eventi emorragici nei pazienti con insufficienza renale.

L'assenza di un trattamento pienamente efficace crea qualche incertezza, in particolare vi è una limitata esperienza nel trattamento delle complicanze emorragiche.

Ematologia presso Murcia
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione