TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.
 Teresa Roig Rovira

Teresa Roig Rovira
Psicologia

Teresa Roig ha un dottorato di ricerca in Psicologia, specialista in Psicologia Clinica e neuropsicologo con una formazione completa in entrambi accademico e professionale valutazione neuropsicologica e Riabilitazione, tele Cognitive in Acquired Brain Injury (ictus, tumori, lesioni alla testa, sclerosi multipla, ecc.); Attualmente è responsabile della Riabilitazione NeuroPsicoSocial dell'Institut Guttmann.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Danni cerebrali, una malattia con più vittime

I parenti di persone con danni cerebrali sono direttamente colpite da questa malattia, con grande impatto sulla famiglia. Nessuna famiglia è preparato per una lesione cerebrale, e le reazioni più frequenti che vanno da shock, panico, la negazione, la speranza e la realtà, per l'accettazione e la regolazione relativa. Tutte le malattie di danno cerebrale causato una crisi in famiglia, con un cambio di ruoli e modificato gli obiettivi del gruppo.

In un sistema famiglia colpita da questa malattia, possiamo trovare la figura del caregiver primario, che con la loro cura e del lavoro, permette al paziente di continuare a vivere in famiglia. A causa di sacrifici e rinunce, in molti casi il loro lavoro, il tempo libero o la vita sociale, familiare e più in particolare, il caregiver primario, deve essere aiutato e assistito.

Assistenza familiare

Coloro che hanno a cuore la persona con lesioni cerebrali sentono di essere sempre a disposizione, e la sua vita si trasforma in un ottovolante di emozioni. Queste famiglie devono ricevere informazioni, formazione e sostegno per come e quando agire prima che una situazione avversa. In questa assistenza sono considerate forme di assistenza come la formazione, il coinvolgimento, la consulenza e la terapia familiare, attraverso una serie di linee guida per fare il meglio per il paziente in ogni momento.

Programmi di supporto

Lo scopo di questi programmi è quello di fornire alle famiglie la comprensione delle conseguenze e dei cambiamenti che possono generare danni cerebrali. Si compone di quattro fasi.

Il primo di essi, luogo di incontro, uno spazio di briefing interattivo. Ecco i vari aspetti legati alla disabilità sono discussi. Nel laboratorio di rilassamento, invece, si insegna a rilassarsi e ridurre lo stress emotivo e fisico che coinvolge la situazione. Infine, nel gruppo psicoeducativo aspetti educativi e terapeutici sono combinati, mentre i gruppi sensibilizzati informazione ed educazione sulle conseguenze di danno cerebrale. Il tutto con l'obiettivo di migliorare la qualità della vita del interessata e famiglia della persona.

Psicologia presso Barcelona
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione