Coronavirus (COVID-19) : verifica tutti gli aggiornamenti sulla pagina web ufficiale. Informazioni Leggi articoli correlati

Derivados químicos industriales y neurodesarrollo infantil

Autore: Dr. Juan Antonio Cruz Velarde
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Los productos químicos disruptores endocrinos (DEQ) son sustancias químicas capaces de alterar el sistema hormonal, en seres humanos o animales. Todas las personas están expuestas a sustancias químicas que pueden alterar el sistema hormonal y provocar numerosos problemas de salud con efectos irreversibles.

Los DEQ pueden aumentar el riesgo de enfermedades infantiles al alterar los procesos mediados por las hormonas, que son críticos para el crecimiento y el desarrollo durante la gestación, la infancia y la niñez.

El feto, el lactante y el niño podrían tener una mayor sensibilidad a los estresores ambientales, como los DEQ, debido a su rápido desarrollo y a una mayor exposición a algunos DEQ como consecuencia del comportamiento, la anatomía y la fisiología específicos del desarrollo y neurodesarrollo.

¿Cómo afectan los disruptores endocrinos?

Pueden afectar al organismo en varios niveles y, por lo tanto, causar distintos problemas:

  • Salud reproductiva femenina: pubertad precoz, cáncer de mama, etc.
  • Salud reproductiva masculina: malformaciones en genitales de bebés, baja calidad del semen, etc.
  • Trastornos de metabolismo: obesidad o diabetes.
  • Problemas cardiovasculares.
  • Alteraciones y enfermedades neurológicas: perturbaciones del desarrollo neurológico o enfermedades neurogenerativas.

Patologías y riesgos derivados de químicos industriales

Estudios epidemiológicos examinan la relación entre la exposición temprana a bisfenol A (BPA), ftalatos, triclosán y sustancias de perfluoroalquilo (PFAS) con los trastornos neuroconductuales infantiles y la obesidad.

La evidencia epidemiológica disponible sugiere que la exposición prenatal a varios de estos DEQ ubicuos se asocia con un comportamiento negativo (BPA y ftalatos) y un exceso de adiposidad o un mayor riesgo de obesidad y/o exceso de peso (PFAS), así como neurodesarrollo infantil.

En última instancia, las estimaciones mejoradas de los efectos causales de la exposición a EDC en la salud infantil podrían ayudar a identificar subpoblaciones susceptibles. Esta identificación podría conducir a intervenciones de salud pública para reducir la exposición.

Para más información contacte con un especialista

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Juan Antonio Cruz Velarde
Neurologia

Il dottor Cruz Velarde ha completato la sua formazione in Neurologia presso l'ospedale Gregorio Marañón di Madrid nel 2000 e ha completato la sua formazione in Gestione e qualità dell'assistenza sanitaria presso l'Università Pompeu Fabra di Barcellona. È esperto nello studio e nel trattamento dei disturbi cognitivi e dei problemi di apprendimento dell'infanzia e dell'ADHD (bambini di età superiore ai 5 anni). Ha anche una formazione in Neurosviluppo infantile e disturbi dell'apprendimento e del comportamento Master in Neurologia pediatrica e neurosviluppo CEU Universidad Cardenal Herrera.

Ha anche studiato Neurometabolismo, Neuropsicologia e Stimolazione cognitiva. Integra terapie non farmacologiche come optometria comportamentale, elaborazione uditiva centrale, Padovan, sviluppo della lateralità, integrazione sensoriale, terapia ortomolecolare, neurogenetica, neurofeedback e neuroriabilitazione. Ha sviluppato e lavorato in diversi programmi sanitari nel settore delle assicurazioni sanitarie private a Madrid (Sanitas) nelle aree dei bambini, delle cure cerebrovascolari e geriatriche. Ha esperienza di collaborazione con reti sanitarie e metodologia scientifica per la valutazione e la valutazione delle tecnologie sanitarie.

Il dottor Cruz ha anche lavorato come direttore di gestione e clinico nell'unità per lesioni cerebrali di adulti e bambini presso l'ospedale Beata di Madrid. Ha collaborato a diversi progetti sanitari e pubblicazioni in diverse società mediche, come la Società Spagnola di Neurologia o la Società Spagnola di Medicina Interna. D'altra parte, combina il suo lavoro sanitario con l'insegnamento, essendo un tutor accademico Practicum nel corso di Laurea in Psicologia dell'Università Autonoma di Madrid e della Pontificia Università di Comillas.

Attualmente è direttore di Neuronae, l'Istituto di neurobiologia funzionale di Madrid, dove integra gli aspetti neurometabolici e neurofisiologici delle principali sindromi neurologiche e lavora in una rete sanitaria con diversi centri di riferimento nei trattamenti neurologici a livello nazionale. Lavora anche come neurologo presso l'Unità di Scienze Neurologiche di Madrid e presso il centro Neuroscenter di Barcellona.

Attenzione Covid19:

Data questa difficile situazione di durata indefinita e al fine di ottimizzare l' attenzione nelle consultazioni online , gli account e-mail dei nostri specialisti sono stati abilitati ad assisterli direttamente. I pazienti che effettuano la consultazione online devono identificarsi con le seguenti informazioni: nome, cognome, compagnia assicurativa a cui appartengono e, se possibile, anche il numero di polizza.

  • Nefrologia:
    • Dr. Víctor Fernández Armayor: vfarmayor@gmail.com
    • Dr. Pablo Casariego: doctorpablocasariego@gmail.com
  • psichiatria:
    • Dra. Almudena Reneses: citadoctorareneses@gmail.com
  • Un'altra domanda:
    • consultasucn@gmail.com

 

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.