Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Rosa Guillén Ferrer
Psicologia

specialista di prestigio in psicologia, Rosa Guillen Ferrer è certificato come General Health Psicologo, Psicoterapeuta e Psicologa Clinica (EuroPsy). esperto Psicooncología, psicologia forense, il dolore e specialista di traumi, tra gli altri trattamenti. Laurea in Psicologia presso l'Università di Barcellona nel 1999, ha studiato vari corsi legati alla loro specialità. E 'anche uno dei soci fondatori dell'associazione Creatività Aquarella Therapeutics, che ha sviluppato la propria attività tra gli altri nella Sant Joan de Deu Hospital di Barcellona. allenatore Docente di professionisti e studenti di campo geriatrica nei settori pubblico e privato in diverse aree di gestione. Ha ricoperto posizioni dirigenziali in qualità di capo delle Risorse Umane e coordinato progetti sociali e sanitari nel campo delle ONG. Collaboratore nella diffusione di contenuti nel campo della psicologia in diversi supporti di stampa, radio e TV. La terapia online (Skype) anche disponibile. La brillante carriera di questo psicologo lo rende un primo professionista di classe.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

La depressione post-vacanza

La depressione post-vacanza, nota anche come sindrome post-vacanza, è un processo emozionale che avviene dopo un periodo di vacanza.

La depressione post-vacanza Questo processo descrive l'incapacità di adattarsi al lavoro e / o il ritorno ai dazi normali o responsabilità.

I sintomi che si verificano sono fisici, come la stanchezza, perdita di fame, la mancanza di concentrazione o disturbi del sonno, irritabilità e mentale, nervosismo o tristezza, etc.. Secondo gli esperti in psicologia, questi sintomi si manifestano durante circa sette-dieci settimane.

La depressione post-vacanze colpisce le persone con poca capacità di recupero e di adattamento e una bassa tolleranza frustrazione. Essa si manifesta più acutamente in chi deve ritornare ai compiti di routine in ambienti ostili o ostili o dove ripetitivo, con pochi incentivi, premi e / o attività di motivazione vengono eseguiti.

 

Come prevenire la depressione post-vacanza?

La pratica migliore per prevenire la depressione post-vacanza sta tornando alle abitudini di tutti i giorni un paio di giorni prima di unirsi al lavoro.

  • È preferibile iniziare a svolgere il normale orario di andare un paio di giorni prima di tornare.
  • E prendere il tempo sufficiente per andare al lavoro senza fretta e riprendere gradualmente il lavoro compiti, la programmazione, l'organizzazione di attività o come quantità di dosaggio e focalizzare gli obiettivi e le priorità necessarie in tempo reale.
  • Cercate di non cadere nella routine e monotonia: cambiamenti Itinerario, conversazioni e relazioni sociali.
  • Fai sport, tecniche o attività che ci rilassano di stabilire un periodo di riposo egoistico e cibo.
  • Non smettere di fare quello che facciamo in vacanza che ci spinge ad essere in contatto con la natura, socializzare e distratti, le singole attività che ci piace ...

E 'anche importante prendere in considerazione la durata dei tempi di inattività. E 'consigliabile suddividere ferie annuali, invece di prendere un lungo periodo di cambiamento delle abitudini difficili da riconquistare.

Psicologia a Barcelona
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione