Quit: scartato una volta l'ultima sigaretta

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 21/09/2017 11:20
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Il tabacco è un farmaco che produce una forte dipendenza, così come la malattia grave in tutti gli organi del corpo. Specialisti polmonari ritengono che, per fortuna, i vantaggi di smettere sono quasi immediati e tabacco da fiuto è così facile come tirando l'ultima sigaretta.

 

Il tabacco da fiuto, perché crea dipendenza?

Agisce nicotina sul sistema nervoso recettori neuronali centrali su interferire e modificare diversi sistemi di neurotrasmettitori. Questi recettori su cui agisce sono presenti in diverse aree cerebrali. Sono appartenenti ai vari sistemi neuronali, e sono interconnessi.

Grazie alla Pneumologia è noto che gli effetti piacevoli di consumo sono strettamente legate alla stimolazione di vie dopaminergiche, con il rilascio del neurotrasmettitore dopamina, detto anche ormone della felicità. Questi percorsi sono in tutto o in parte comuni ad altre droghe, come la cocaina, oppiacei, cannabis e alcol. Ecco perché i sintomi di astinenza (desiderio, irritabilità, ecc) si verificano a smettere di usare tabacco da fiuto.

Il consumo di tabacco nell'organismo provoca la malattia in quasi tutti i sistemi di organi. Gli effetti più importanti sono sul sistema cardiovascolare, il sistema respiratorio, la responsabilità principale della BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva) e lo sviluppo del cancro del polmone.

Tuttavia, è anche legato alla presenza di altre malattie, pur non implicando la gravità di quanto precede per perso anni di vita, possono influenzare l'aspetto del soggetto, agendo sulla loro qualità di vita. Nella pelle, può causare dermatiti, a livello di organi, diminuzione della capacità di distinguere odori e sapori in bocca, malattie periodontali quali gengiviti.

 

I vantaggi di smettere giorno

I benefici della soppressione dei consumo di tabacco sono ottenuti praticamente dal momento della risoluzione. Anche dopo 20 minuti, la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca di ritorno alla normalità.

  • 8 ore, nicotina e monossido di carbonio nel sangue si dimezza e ossigeno alla normalità.
  • A 24 ore, il monossido di carbonio è stato rimosso dal sangue e polmoni cominciano a eliminare gli sprechi sigaretta.
  • Dopo 48 ore non vi è la nicotina nel corpo e l'olfatto e il gusto molto meglio.
  • 3 giorni senza fumare e la respirazione è più facile.
  • Tra 3 e 9 mesi migliora la circolazione del sangue, tosse scompare, e il fischio del torace, funzione polmonare migliora di oltre il 10%.
  • A 1 anno, il rischio di infarto è dimezzato rispetto al rischio di un fumatore.
  • In 10 anni, il cancro del polmone è dimezzata rispetto al rischio di un fumatore.
  • In 15 anni, il rischio di un attacco cardiaco è uguale a quello di un non fumatore.

 

Fumare durante la gravidanza, le conseguenze

Il consumo materno di tabacco durante la gravidanza può avere diverse conseguenze sulla salute del futuro bambino, in particolare aumentando la probabilità di ammalarsi con problemi respiratori o otorinolaringologica o morire prematuramente.

L'insieme di alterazioni che si verificano nel feto di fumare le donne in gravidanza è noto come sindrome fetale Snuff, che comprende i seguenti effetti: diminuzione peso alla nascita, disturbi endocrini nel neonato, mutazioni del DNA in diversi tipi cellulari da parte del trasferire dalla madre di molte sostanze cancerogene presenti nel fumo di tabacco e un aumento della mortalità durante l'infanzia, come la sindrome di morte improvvisa del lattante.

Fortunatamente, se si smette di fumare nel primo trimestre di gravidanza, il rischio di mortalità infantile è simile a quello dei bambini di non fumatori. E 'quindi essenziale per bandire il fumo è la principale misura a tutte le donne in stato di gravidanza.

Pneumologia e Malattie Respiratorie a Vizcaya
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione
Dra. Inmaculada Gorordo Unzueta

Dra. Inmaculada Gorordo Unzueta
Pneumologia e Malattie Respiratorie

Prestigiosa specialista in Pneumologia e Chirurgia Toracica, Dr. Gorordo Unzueta è un esperto nella diagnosi, il trattamento e il controllo di varie malattie respiratorie negli adulti. Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università dei Paesi Baschi nel 1994, è stata costituita nella ricerca clinica e ha condotto diversi corsi di Dottorato e Ricerca Proficiency presso l'Università dei Paesi Baschi. Partecipante di molti congressi di portata nazionale ed internazionale di malattie respiratorie e autore e collaboratore di numerosi articoli pubblicati su riviste prestigiose científicias come la European Respiratory Journal, Infectious Disease Journal Clinical o di infezione. Attualmente, essa appartiene al team medico dell'Ospedale di Galdakao.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.