Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Jaume Juliá Montoya
Angiologia e Chirurgia vascolare

Specialista riconosciuto in Angiologia e Chirurgia Vascolare, Dr. Julia Montoya ha una laurea in Medicina e Chirurgia presso la Facoltà di Medicina di Lleida e Universitat Autònoma de Barcelona dal 1986. Egli è anche uno specialista in Angiologia e Chirurgia Vascolare via MIR presso l'Ospedale de Bellvitge Barcellona. Attualmente è ricercatore: angiogenesi vascolare, nuovi anticoagulanti e antiaggreganti e ossigeno terapia iperbarica.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Quattro punti chiave del piede diabetico

Si stima che 375 milioni di persone nel mondo soffrono di diabete, una condizione cronica che si attiva quando il corpo perde la sua capacità di produrre abbastanza insulina o utilizzare in modo efficace. La sua incidenza è in aumento e attualmente il 50% dei casi sono diagnosticati. Uno dei principali più frequenti, gravi e invalidanti conseguenze è piede diabetico.

 

piede diabetico Tipi di pazienti manifestano

Il piede diabetico è una infezione dei vasi sanguigni e nervi in piedi che di solito si verifica nelle persone con diabete di tipo 2 avanzata o di una malattia di lunga evoluzione. Il suo aspetto si verifica a qualsiasi età, ma spesso si verifica in età avanzata, un fatto che ostacola il loro trattamento e la cura. Di solito si manifesta con ulcere come causa dei seguenti fattori:

 

  • Macroangiopatia e la sua relazione con altri fattori di rischio vascolari quali tabacco, ipertensione, lipasi epatica (HL) e l'inattività fisica.
  • Microangiopatia: difficoltà nella guarigione delle ferite.
  • Neuropatia: perdita di sensibilità. I pazienti sono consapevoli della posizione del piede o dolore, un fatto che complica l'evoluzione delle ferite, soprattutto nei casi di lunga evoluzione. Attualmente non vi è alcuna relazione tra l'incidenza della malattia e la cura della malattia da parte del paziente, ma è vero che le complicazioni derivanti dal piede diabetico sono catastrofiche in pazienti che non controllano i livelli di zucchero nel sangue e non il mantenimento di misure igiene di base.
  • Artropatia (Charcot): indebolimento delle ossa del piede a rischio di frattura o addirittura di dover amputare. Col progredire della malattia, la cupola crolla.

 

Il trattamento del piede diabetico

Quando un paziente ha piede diabetico è consigliabile affrontare la malattia da aree diverse. Questo approccio multidisciplinare sarà fornire un trattamento completo ed adeguato alle esigenze di ciascun paziente in base alle loro ferite. Così, una garanzia è raggiunto e il rischio è evitato di subire amputazioni maggiori e la guarigione assicura con successo molti infortuni correlati. I progressi in materia di trattamento e di nuovi approcci nel trattare con questa malattia hanno ridotto il numero di amputazioni per il 10% dei casi.

Per alleviare questa malattia, hanno realizzato diversi trattamenti:

  • la cura delle ferite. I medici dovrebbero spiegare come il paziente ed effettuare un controllo settimanale o giornaliera.
  • È importante diagnosticare l'infezione e raccomandare un antibiotico specifico.
  • Condurre uno studio globale dello stato vascolare dell'arto e, se necessario, rivascolarizzazione da cateteri endovascolari o tecniche di bypass.
  • correttive deformità tecniche di piede come supporti cambiare o plantari.
  • Rigoroso controllo glicemico in quanto in situazioni di infezione, si tende a andare fuori controllo.
  • chirurgia traumatologica per casi specifici.
  • amputazioni minori

 

I progressi nel trattamento del piede diabetico

Negli ultimi anni è stato scoperto che camera iperbarica è, in aggiunta ad altre condizioni, molto efficace in pazienti con piede diabetico. Non è una guarigione miracolo o trattamento, ma rappresenta un aiuto molto importante. La ricerca ha dimostrato che l'aumento della concentrazione di ossigeno nelle aree infette o ferite aperte accelera il processo di guarigione significativamente e rapido e sicuro respira O 2 a pressioni elevate per un'ora al giorno in una camera iperbarica.

Tra i suoi vantaggi sono che comporta controindicazioni o effetti collaterali per il paziente e il principale, diminuisce il dolore. Lo specialista stabilirà il numero consigliato di sessioni e supervisionare cura le ferite.

Un altro sviluppo che si è verificato è l'introduzione di tecniche endovascolari per aprire le arterie e consentire una maggiore flusso di sangue al ferite. Grazie a questa innovazione ha notevolmente migliorato la prognosi della malattia con il minimo rischio e facile recupero.

 

Suggerimenti per il trattamento del piede diabetico

Gli esperti di Chirurgia Vascolare consigliano l'adozione di misure di buon senso e di mantenere le routine di igiene di base e la cura del piede diabetico:

  • ispezione quotidiana del piede
  • la cura delle unghie Strict
  • igiene quotidiana
  • Buona scelta di calzature
  • Non indossare scarpe nuove per lungo tempo seguita
  • Evitare il calore intenso
  • Andare da uno specialista quando appare in dubbio o lesioni
Angiologia e Chirurgia vascolare a Islas Baleares
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione