Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Jorge Martínez Pérez
Pediatria

Dr. Martinez Perez è uno specialista in pediatria, responsabile di questa specialità in MIPSALUD. Egli è anche un complemento di pediatria al Children Hospital Universitario Niño Jesús a Madrid dal 1998, oltre ad essere Direttore degli Studi e Presidente della Commissione didattica dello stesso ospedale. La ricerca ha Sufficienza formazione e nutrizione clinica.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Quando appare la varicella?

La varicella è una malattia infettiva che appare dopo il primo contatto con il virus. Essa può apparire in qualsiasi momento della vita, ma nel 90% dei casi si verifica prima dei 10 anni. Il rischio di segni di infezione dopo aver superato la malattia o stato vaccinato dall'ultima volta (o vaccinato) l'immunità per il resto della vita viene mantenuta.

La contagiosità della varicella è molto alto, è considerato una delle malattie più facilmente trasmissibile infettive, con tassi superiori al 90%. La diagnosi è clinica, è fatto con la visualizzazione delle lesioni tipiche. Il trattamento è antipiretici e antistaminici a volte associati.

varicella

varicella

La vaccinazione deve essere fatto nei primi anni di vita, proprio quando il rischio deve essere sofferto, dal momento che si tratta di una malattia non senza complicazioni e anche la morte.

Attualmente, la raccomandazione di società scientifiche è di 12-15 mesi la prima dose di vaccino, una seconda dose distanziati di almeno 4 settimane.

Se noi guardiamo a finanziamenti pubblici, nel nostro paese la prima dose viene somministrata dal 2016 a 15 mesi e la seconda dose a 4 anni. Questo modello, anche se ridurre notevolmente il numero di casi non impedisce certo divario vaccino della varicella o il fallimento con una singola dose, in quanto non viene somministrato fino a quando più di due anni e mezzo dopo la seconda dose. L'optimum è somministrato da 12 mesi due dosi, distanziandoli cui almeno 4 settimane, quindi è pienamente raggiunto immunizzare il bambino ed evitare rischi inutili.

 

Come per agire in caso di varicella

In caso di varicella, la prima cosa è di isolare i colpiti, il bambino non non frequenta asilo nido o la scuola e mantenere osservato a casa.

Quando si effettuano con lesioni vescicolari che sono molto pruriginose (prurito un sacco), la tentazione di grattarsi è enorme, quindi, per evitare danni permanenti secondaria ai graffi, amministrare gli antistaminici. Se presente a malessere o febbre, si può essere dato antipiretici, evitando sempre il rischio di aspirina di insufficienza epatica. Evitare di antidolorifici attualità tipo Talquistina, in quanto possono incoraggiare la superinfezione delle lesioni.

A volte antisettici solfato di rame o di zinco che aiutano asciugare le lesioni solfato vengono utilizzati, ma il suo uso devono essere prescritti e somministrati come raccomandato dal il pediatra .

In aggiunta, il contatto dovrebbe essere evitato in gravidanza essere una popolazione a rischio di varicella grave per la madre e soprattutto per il feto.

Pediatria a Madrid
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione