Correggere la miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia e cataratta in un intervento

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 18/10/2017 20:36
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Questo intervento versatile è possibile attraverso la realizzazione di una lente intraoculare multifocale torica. Una procedura che, oggi, è semplice ma è il risultato di molti anni di ricerca e sviluppo nel campo oftalmologico.  

Dr. Cabot è un esperto in problemi agli occhi come la miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia e cataratta. Ha trascorso molto tempo della sua ricerca nella comprensione e l'analisi all'avanguardia dei loro trattamenti.

La lente torica multifocale diffrazione è l'ultimo contributo nel campo della chirurgia refrattiva e la sua attuazione può piacere a tutti quei pazienti che non vogliono indossare gli occhiali o per la distanza o la lettura, e hanno associato una precedente astigmatismo corneale. Questa tecnologia è destinato a pazienti presbiti con insufficienza della capacità intrinseca di giovane dell'obiettivo per mettere a fuoco oggetti vicini. Ciò si verifica di solito dopo i 45 pazienti emmetropici, cioè senza difetti di vista, un po 'prima in ipermetrope e poco miope tardi.

Grazie alla sua varietà e disegno, le lenti possono offrire diverse gamme di visione diversa adattandosi così alle peculiarità fisiologiche di ogni paziente e le loro preferenze. Sono lenti con eccellenti caratteristiche tecniche bioadesione sacco capsulare o filtro UV e la luce blu. Tutti i vantaggi della tecnologia multifocale nonché la correzione dell'astigmatismo.

Il trattamento consiste nel sostituire, con una procedura minimamente invasiva, la lente non funzionale, e quindi nessuna capacità di alloggio per un tipo di lente intraoculare permanente diffrattiva, cioè due immagine foci, uno per oggetti distanti, oltre 4 con metri, e uno per gli oggetti vicini, di circa 40 centimetri.

Lo scambio lente dalla lente multifocale O avviene attraverso un'incisione di 2 mm di larghezza che chiude spontaneamente senza sutura. A 48 ore l'incisione è completamente sigillato. Inoltre, la procedura viene eseguita senza foratura, con solo anestetico topico. I pazienti possono lasciare la clinica ambulatoriale sulle proprie gambe dopo 30 minuti di trattamento e di riprendere le loro normali attività. L'intero processo richiede poco più di 2 ore. I rischi di questo intervento sono inerenti a qualsiasi procedura chirurgica, in sostanza il rischio di infezione. Sebbene gli antibiotici minimizzano l'arte esiste ancora e, quindi, il processo richiede il monitoraggio corretto e professionisti debitamente formati formati per l'attività.

Oftalmologia a Barcelona
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione
Dr. Joaquim Cabot García

Dr. Joaquim Cabot García
Oftalmologia

Medico Cum Laude con la qualificazione, un pioniere nell'introduzione di chirurgia della cataratta con tecniche di facoemulsificazione e l'uso di anestesia topica. Ha una vasta esperienza nella chirurgia refrattiva ed è l'introduttore del laser a femtosecondi per la correzione della presbiopia.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.