TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Óscar Gris
Oftalmologia

È uno dei migliori medici per malattie e chirurgia corneale. Ha una dedica speciale a trapianto di cornea, il trapianto degli arti e il trapianto di membrana amniotica per il trattamento di patologie oculari superficie. Membro di Microchirurgia Oculare dell'Istituto e docente di un maestro dell'arte.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Primavera congiuntivite allergica

Congiuntivite allergica è una delle malattie più frequenti esterni nei oftalmologi. Questo può presentare quattro modi principali: congiuntivite allergica stagionale o perenne (avendo alcun coinvolgimento della cornea) o atopici e cheratocongiuntivite primaverile (con il coinvolgimento della cornea). In tutto, il prurito diventa il sintomo più importante, anche se cheratocongiuntivite portano un più grave quadro clinico e possono minacciare la visione.

Congiuntivite allergica stagionale, polline principalmente associata è la forma più diffusa di allergia oculare tra la popolazione, soprattutto nella stagione primaverile, in coincidenza con i cicli di impollinazione di molte piante. Congiuntivite allergica perenne, tuttavia, è presente tutto l'anno per essere collegato a allergeni indoor, quali acari della polvere, peli di animali o funghi. Questa differenza di temporalità, vediamo anche in cheratocongiuntivite: Vernal, tipica dei bambini, di solito presenta ogni primavera, mentre proprio gli adulti, cheratocongiuntivite atopica sia mantenuto durante tutta la stagione.

La cosa importante in ogni caso, è di conoscere il tipo di allergia oculare colpisce di affrontare il più presto possibile, eliminando così l'inconveniente. Misure ambientali sono essenziali perché, anche se sono spesso sottovalutate, trattamenti non medici possono essere utili perché, evitare il contatto con l'allergene scatenante è un punto fondamentale. Il passo successivo è il trattamento con farmaci come antistaminici o meglio, se questi sono inefficaci, corticosteroidi (anche se applicato alla superficie oculare può indurre disturbi come il glaucoma o cataratta). Così, la collaborazione tra i tre lati oculista, allergologo e paziente è la chiave per ottenere l'allergia non elimina la vitalità della primavera.

Oftalmologia presso Barcelona
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Pubblicato da: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione