Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Francisco José Anglada Curado
Urologia

Dr. Anglada Curado è un rinomato specialista in urologia, che ha più di 15 anni di esperienza. Corso di laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Siviglia, è attualmente urologo presso il Reina Sofía di Córdoba Hospital, dove è stato responsabile della Sezione di Urologia, e corre anche, insieme al Dr. Carazo Carazo, il centro reputato di Urologia Uroavanz . Oltre al suo lavoro professionale di medico, è anche socio della andaluso Fondazione pubblica per progresso tecnologico e formazione professionale (IAVANTE) e vice presidente dell'Associazione andalusa di Urologia professore.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Come il cancro alla prostata è rivolto?

Il cancro della prostata è il tipo più comune di cancro nel non male - i fumatori e la terza più comune. Ancora, grazie ai progressi nella diagnosi e nel trattamento, il cancro alla prostata può essere curata una volta situato.

A seconda di diversi fattori presentati dal paziente, quali l'età, la qualità della vita, dimensioni della prostata, livelli di marker tumorali, tra gli altri, lo specialista in urologia determinare una linea di studio, diagnosi, trattamento e monitoraggio della malattia individualmente.

biopsia della prostata

In tutti i casi, la biopsia della prostata include valori esame rettale digitale e l'analisi di antigene prostatico specifico (PSA) e PSA libero, oltre a una ecografia addominale, transrettale altro, flussimetria, e altri test se necessario.

Per effettuare una biopsia prostatica, un anestetico viene applicato alle fibre neurovascolare prostata intorpidite e quindi prelevare campioni transrettale guidata da ecografia transrettale. Questi campioni estratti vengono analizzati da uno specialista in patologia, che fornisce l'urologo un'impressione diagnostica. Va notato che una biopsia senza sospetto di cancro non significa che nessun tumore poiché la prostata non è ancora stato analizzato completamente, in modo che sarà stabilito un monitoraggio individualizzato paziente.

 

Gestione del cancro alla prostata

Una volta diagnosticato il cancro alla prostata, l'urologo valuta le condizioni di ogni paziente e raccomanda il trattamento di successo più appropriato e più probabile.

L'opzione chirurgica, chiamato prostatectomia radicale (asportazione della prostata), è uno dei più utilizzati. Per accedere alla zona trattata, ci sono diverse tecniche, ma il più consigliato è minimamente invasiva, se la procedura è, in quanto garantisce migliori condizioni e meno complicazioni.

Nella chirurgia mini-invasiva, chirurgia laparoscopica è il più raccomandato per la sua sicurezza, il successo e il recupero. Questo intervento mira a rimuovere la prostata e vescicole seminali in pieno e, se possibile, conservare i fasci neurovascolari, che sono responsabili per il mantenimento del grado di continenza posteriore e produrre un'erezione. Essa intende anche provare laparoscopia con cura i muscoli pelvici responsabili della continenza urinaria.

Mentre la chirurgia convenzionale può avere complicazioni, come sanguinamento, dolore o sequele post-operatorio, la chirurgia laparoscopica li minimizza, con una diminuzione dei giorni di reddito e di recupero.

Oltre a intervento chirurgico, ci sono altre alternative per la gestione del cancro della prostata, tra i quali:

  • terapia ormonale
  • radioterapia esterna
  • Focused ultrasuoni ad alta intensità (HIFU)
  • brachiterapia prostatica
  • crioterapia
  • Osservazione stretta (in casi particolari)
Urologia a Córdoba
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione