Come intervenire piede diabetico da chirurgia plastica

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 07/10/2017 17:02
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

piede diabetica è una ulcerazioni tessuto del piede in pazienti diabete mellito. Porta a ulcerazioni quando non è stato adeguatamente trattata precocemente, quindi è importante piede di sorveglianza nei pazienti diabetici. La chirurgia plastica può affrontarlo sia preventivamente e per il trattamento di complicanze della malattia.

 

Cause ed effetti del piede diabetico

Le cause della comparsa di ulcere del piede di paziente diabetico o del piede diabetico è il danno ai nervi, chiamata neuropatia diabetica. I nervi sono colpiti nei suoi 3 componenti:

  • Sensibile: produce alterazioni nella sensibilità del piede, lasciandolo non protetti e rendendo di caricare e non essere a conoscenza della presenza di corpi estranei nella scarpa o attrito prodotto da esso.
  • Motore: produce alterazioni nella forma di messa a dimora di sostegno, perdendo la normale deambulazione.
  • Autonomo: responsabile della comparsa di secchezza del piede.

 

Come per prevenire l'insorgenza di piede diabetico

Il monitoraggio quotidiano dei piedi è la più importante per lo sviluppo di lesioni misura preventiva. Inoltre, è necessario riconoscere le deformità esistenti, trattarli prima del verificarsi di ulcere.

a piedi nudi

Che porta la chirurgia plastica nel trattamento del piede diabetico

Ci sono diversi modi per applicare la chirurgia plastica nel trattamento del piede diabetico:

  • sfaccettatura preventiva. L'essiccazione preventivamente in grado di eseguire fuori del nervo tibiale posteriore per migliorare la neuropatia nei casi in cui i pazienti hanno perso la sensazione. L'intervento è semplice e comporta l'apertura del tunnel tarsale dove intrappolato il nervo tibiale posteriore. L'obiettivo è quello di migliorare l'impianto sensibilità.
  • le complicanze del piede diabetico. In altre applicazioni di Plastica, Ricostruttiva ed Estetica , le complicanze del piede diabetico trattati. E 'molto importante notare che il trattamento medico adeguato è fondamentale, revisione da parte di chirurgia vascolare e traumatologia prima di iniziare qualsiasi tipo di ricostruzione. Questa è la ricostruzione delle ulcere del piede per prevenire amputazioni. Per questo è necessario un buono studio vascolare e non escludono alcuna infezione ossea. Quando non ci sono vasi sani e infezione ossea, possiamo alzare la ricostruzione per evitare amputazione.

 

Quello che sono la tecnica e post-operatoria per la ricostruzione del piede diabetico

Per eseguire la ricostruzione trapianti di tessuti sani vengono eseguite e ben vascolarizzati altre posizioni nel corpo (di solito la coscia), che si legano alle arterie e le vene del piede. Si tratta di complessi interventi di microchirurgia della durata di circa 5 ore. Se i pazienti sono ben selezionati chirurgia è sicuro. postoperatorio accurata UVI una notte e poi una degenza ospedaliera di circa 7 giorni. Poi il paziente deve camminare con modelli o altri plantari, per migliorare il supporto. Va notato che, senza la raffinata cura del pedale e corretto controllo delle ulcere malattia sarà ripetuta a breve termine.

Chirurgia plastica, estetica e riparatrice presso Madrid
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dra. Carmen Iglesias Urraca
Chirurgia plastica, estetica e riparatrice

Dr. Iglesias Magpie è uno specialista di primo piano nella Plastica, Ricostruttiva ed Estetica. Esperto nella ricostruzione microchirurgica delle conseguenze traumatiche, ustioni o oncologica. Linfedema è una delle sue principali aree di interesse, dedicati al trattamento chirurgico delle mismo.Además ha una formazione in chirurgia estetica rimodellamento del corpo, del seno e del viso. Affianca all'attività professionale con l'insegnamento di cura e di ricerca. Ha fatto circa 70 presentazioni a corsi nazionali ed internazionali, più di 20 pubblicazioni su riviste e numerosi capitoli di libri. Appartiene al gruppo di ricerca dell'Ospedale La Paz, e collabora con l'Istituto per la Ricerca metallurgico (CENIM) del CSIC come ricercatore collaborando di alcuni progetti. Egli è Capo di Chirurgia Plastica Sezione del Dipartimento di plastica e bruciare Chirurgia dell'Ospedale Universitario La Paz e membro di varie associazioni.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.