TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dra. Elena Padrell
Psichiatria

Il medico Padrell laureato in medicina presso l'Università Autonoma di Barcellona, ​​dottore di base Psychopharmacology, specializzato in psichiatria presso l'Ospedale Sinai School of Medicine Monte. New York. Ha una vasta esperienza clinica in entrambi i continenti. Ha un particolare interesse per i disturbi mentali degli adulti e la popolazione geriatrica. trattamento terapeutico multidisciplinare contando sul contributo di altri professionisti. Sottospecialità nei disturbi d'ansia, con una vasta esperienza nel trattamento dei traumi psicologici della guerra, sindrome post-traumatica cronica, disturbo adattativo con grandi perdite impatto emotivo.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Kleptomania, che cosa è e come trattarla

La cleptomania è un disturbo psicologico, la mancanza di controllo degli impulsi. Essa è definita come un modello di ripetizione di furti inutile e inutile. Cioè, la cleptomania è irresistibile di rubare ciò che non è né di moto essenziale né necessario.

cleptomania Kleptomania è più comune nelle donne e di solito appare durante l'adolescenza. Le persone affette da questo disturbo psicologico non cercano un trattamento fino a pochi anni non passano né derivati ​​dalla magistratura o per il trattamento di altro disturbo psichiatrico.

Specialisti in psichiatria dicono   la cleptomania è necessario differenziare l'attività di un ladro regolare o occasionale che cerca o rubare per arricchire ricerca di vantaggi personali o di danneggiare un oggetto rubato proprietario. Per il kleptomaniac, il tempo del furto ed è essa stessa lo scopo dell'atto. Non perseguire l'arricchimento personale o la perdita dei ruba persona.

La diagnosi differenziale di cleptomania, comprende altri disturbi psicologici che possono portare a comportamenti inadeguati sporadici atti di furto. Alcuni di questi disturbi sono disturbo antisociale, disturbo della condotta, disturbo bipolare, schizofrenia o deterioramento cognitivo o demenza.

Sintomi di kleptomania

Kleptomania ha alcuni sintomi comuni con altre dipendenze, come:

  • Alti livelli di ansia in situazioni che favoriscano l'atto di rubare.
  • Pensieri ricorrenti di intrusione che incitare a commettere il furto.
  • Incapace di resistere alla tentazione di commettere furti.
  • Dopo aver commesso il furto, si sentono un rilascio della pressione, è una sensazione soddisfacente e gratificante.
  • Una volta superato il precedente rilascio, quindi si sentono senso di colpa e il rimorso.

In aggiunta, ci sono alcune caratteristiche che hanno interessato persone cleptomania. Sottolinea il fatto che spesso sbarazzarsi di quello che hanno rubato, anche buttare via o regalándoselo qualcun altro come il loro obiettivo non è quello di accumulare oggetti o arricchita con esso.

Kleptomania può essere accompagnata da altre comorbidità, sia emotivo come la depressione, disturbo ossessivo-compulsivo (OCD) o disturbo alimentare o l'uso di sostanze illegali.

Trattamento di kleptomania

Il problema principale per effettuare il trattamento di kleptomania con successo è che il paziente è spesso incapace di chiedere aiuto. Pur essendo consapevoli del fatto che ha un problema e conoscere anche le conseguenze giuridiche che possono acarrearle se colto sul fatto di rubare, come sopra descritto, di solito non andare con le proprie gambe. Ma una volta identificato e riconosciuto il problema, se c'è speranza di miglioramento con il trattamento, per diverse tecniche che sono utilizzati come:

  • Tecniche di rilassamento e di respirazione: mirano ad aumentare il controllo in situazioni di stress e ansia.
  • Terapie cognitive: controllo di aiuto pensieri ricorrenti che sorgono nel momento prima l'atto di furto, utilizzando tecniche come la detenzione o la conversione di pensiero.
  • Terapie comportamentali: è che il riapprendimento paziente di essere in luoghi di tentazione, cioè, dove normalmente era solito rubare inavvertitamente impulso se si verifica.
  • Abilità comunicative: insegnare al paziente di imparare ad esprimere in modo positivo e costruttivo sforzo interno.
  • Psicofarmaci: sono usati per stabilizzare l'umore del paziente e diminuire l'ansia, è spesso usato serotoninergici o di umore stabilizzanti, e possono quindi promuovere l'applicazione di altri trattamenti.
Psichiatria presso Barcelona
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione