TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Antoni Rosales y Bordes
Urologia

Egli è il Capo dell'Unità Clinica e coordinatore della laparoscopia della prestigiosa Fondazione Puigvert. Ricercatore senior, ha pubblicato più di 50 articoli scientifici e ha vinto numerosi premi per i suoi studi, è stato anche docente e professore a diverse conferenze e corsi.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

La chirurgia laparoscopica in urologia: un miglioramento provata

La laparoscopia ha rappresentato una evoluzione nel campo della chirurgia urologica. Questa tecnica ha comportato un miglioramento della qualità della vita dei pazienti, per ridurre il disagio e le complicazioni di grandi incisioni. Anche un vantaggio per urologi che possono visualizzare con maggiore precisione le strutture anatomiche degli organi "bersaglio" a causa dell'amplificazione dell'immagine offerta dalle lenti, telecamere e monitor che sono disponibili oggi.

Nello stesso modo come in altre specialità chirurgiche, laparoscopia è diffuso, utilizzato in vari campi della chirurgia urologica. Gli studi dimostrano che la chirurgia laparoscopica è meno aggressiva per il paziente rispetto alla chirurgia tradizionale. Inoltre, questa tecnica riduce la morbilità associata con l'incisione, riduce il sanguinamento e sangue tasso di trasfusione e riduce degenza e convalescenza.

La chirurgia laparoscopica è stato applicato in varie specializzazioni di urologia. Nel campo della urologia ricostruttiva: stenosi ureterali riparazione, escissione delle grandi prostate benigne ostruttive. L'allargamento della vescica con correzioni intestinale prolasso della vescica e del retto, etc. Nei pazienti con litiasi renale, approcci laparoscopia possono ridurre al minimo le complicanze di aprire o possono essere combinati con le procedure endoscopiche di buchi naturali o minimamente invasive per sgomberare una tale cavità di pietra di rene. Nei pazienti con insufficienza renale e trapianto, la chirurgia laparoscopica può essere un'alternativa per risolvere i problemi causati dalla malattia del rene policistico, complicanze ureterali del trapianto ed è stato un processo che ha migliorato la donazione di rene vivente per ridurre al minimo il trauma rappresenta un nefrectomia per il trapianto al donatore.

Ma è nel uroncológica in cui la chirurgia laparoscopica è in gran parte utilizzato per la sua diffusione. L'estrazione del cancro alla prostata secondario (prostatectomia radicale) è uno degli interventi chirurgici laparoscopici più utilizzati nel nostro ambiente, prendendo Editor vasta esperienza per portare più di 700 procedure eseguite dal 2002. I tassi di continenza, potenza e risultati oncologici ottenuti sono simili a quelle che hanno aperto in mani esperte per la chirurgia, minimizzando sanguinamento e incisione.

Estrazione cancro alla vescica uroteliale può beneficiare, è di questo tipo di approccio, che può diminuire il tasso di complicanze gastrointestinali e recupero precoce del transito intestinale dopo la ricostruzione del sistema digestivo per costruire la derivazione urinaria. Nel campo di nefrectomia (asportazione del rene) la laparoscopia è attualmente raccomandato in tutte le procedure linee guida cliniche. Il miglioramento delle tecniche chirurgiche e l'esperienza è stato stabilito che il rene può essere rimosso con la chirurgia laparoscopica, ma ancora un intervento complesso che permette al paziente di mantenere una percentuale maggiore di funzionalità renale dopo la resezione di malignità renale.

Urologia presso Barcelona
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione