Chirurgia della tiroide, il funzionamento parziale o totale da malattia

Autore: Dr.Prof. Antonio Martín Duce
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Qual è la ghiandola tiroide e qual è la sua funzione?

La tiroide è una ghiandola endocrina che si trova principalmente nel collo anteriore, davanti alla trachea, e la cui funzione primaria è la formazione di ormone tiroideo. La funzione di questo ormone si basa su più reazioni chimiche dell'organismo, cioè, è un metabolismo umano stimolante. Inoltre, sempre produce un meno noto ormone chiamato calcitonina, molto importante nel metabolismo del calcio e fosforo.

Quali tecniche chirurgiche sono utilizzati per la chirurgia della tiroide?

Ci sono fondamentalmente 2 o 3 tecniche chirurgiche in chirurgia della tiroide. L'intervento più comune è la rimozione del lato destro o sul lato sinistro della tiroide, chiamato emitireidectomía. L'altro intervento chirurgico eseguito è la rimozione totale della tiroide, chiamato Total tireidectomía. Talvolta patologia benigna, non è necessario rimuovere l'intera tiroide e può lasciare piccoli frammenti, il cui intervento è chiamato tireidectomía subtotale o quasi totale.

Inoltre l'intervento chirurgico per cancro alla tiroide a volte è necessario, come la rimozione dei linfonodi nel collo intorno alla zona della tiroide ed ha effettuato quella che viene chiamata linfoadenectomia cervicale.

 

Quali sono le complicanze più comuni in questo intervento?

Le complicazioni più frequenti in chirurgia della tiroide sono essenzialmente quattro. Il primo è l'infezione della pelle a causa di infortunio è fatto, anche se esso è relativamente raro dal momento che la chirurgia della tiroide è pulito.

Un'altra complicazione è il sanguinamento, può avere conseguenze importanti poiché la cavità cervicale supporta pochissimo volume del sangue e può comprimere strutture come la trachea e causare la sensazione di affanno, allora è necessario un intervento urgente drenare il volume del sangue.

Una terza complicazione sarebbe la lesione del nervo ricorrente, quelli che mobilitare le corde vocali e sono molto vicino alla ghiandola tiroidea è quindi importante preservare e sono non feriti.

Una complicazione finale sarebbe lesioni delle ghiandole paratiroidee che sono anche molto vicino alla ghiandola tiroidea e possono subire una mancanza di funzione con metabolismo del calcio compromessa.

Quanto tempo fa ci vuole per tornare alla vita normale dopo l'intervento chirurgico?

chirurgia della tiroide, in linea di principio, non richiede vasta tempi di recupero post-operatorio, perché non interessare il cuore o la funzione digestiva o la funzione respiratoria. È per questo che il paziente dopo l'intervento inizierà a tollerare il cibo liquido e una durata di 24, 48 o 72 ore al massimo il paziente ritorna a casa rendendo la vita quasi normale e senza complicazioni o problemi di tipo doloroso, per esempio.

Ha l'assunzione di ormoni è necessario dopo l'intervento chirurgico alla tiroide?

La funzione principale della tiroide è la produzione e la secrezione di ormoni tiroidei necessari per molteplici reazioni chimiche del corpo umano, in modo che quando la tiroide è rimossa nella sua interezza può avere reimpostare questi ormoni prendendo oralmente giornaliero. Per mezzo della tiroide, in alcuni pazienti escisse, la parte restante può fornire deficit secrezione di ormone tiroideo e assunzione dell'ormone non essere necessaria.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr.Prof. Antonio Martín Duce
Chirurgia generale

Prof. Dr. Martin Duce è un noto esperto in Chirurgia Generale. I suoi oltre 35 anni di esperienza lo hanno portato ad essere un punto di riferimento per la tiroide e la chirurgia paratiroidea, così ha ricevuto un premio speciale per il suo dottorato. La sua formazione è stata concepita negli ospedali nel Regno Unito, Francia e Stati Uniti, tra gli altri paesi. E 'membro di numerose società scientifiche e fondatore dell'Associazione spagnola dei pazienti con obesità patologica (AEEOM). Attualmente, si sta passando query nella Aravaca ospedale Nisa. Egli è anche professore di Fisiopatologia e Chirurgia.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.