Cefalea a grappolo: il mal di testa più dolorosa

Autore: Dr. Valentín Mateos Marcos
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

La cefalea a grappolo è una malattia rara che si verificano tra i 150 ei 200 casi per 100.000 abitanti. Diversamente cefalee primarie come emicrania e tensione mal di testa, incidenza si verifica principalmente nei giovani tra i 20 ei 50 anni, fumatori e, in alcuni casi, appare storia familiare. Nel seguente articolo Dr.. Mateos Marcos rivela questa malattia.

 

Cefalea a grappolo: definizione

Cefalea a grappolo causano dolore sempre in una fascia e intorno all'occhio. La cefalea a grappolo è una delle più invalidanti mal di testa che esistono. Basta ascoltare le descrizioni scioccanti che i pazienti che soffrono di capire perché nessun accordo a considerare questa entità come "la più dolorosa" di tutti i mal di testa e significati perché hanno coniato di stile "mal di testa suicida" esprimere, in una forma altamente grafica, quindi la sua presenza può portare a chi soffre.

Poiché il numero si riferisce crisi c'è un'ampia variabilità da persona a persona. In generale, le fasi attive della malattia (da qui il termine clusters) hanno una durata compresa tra 2 e 8 settimane dopo la fase inattiva durata più imprecisa (settimane, mesi o addirittura anni) sebbene la maggior parte pazienti soffrono ricadute annuali o biennali. All'altro estremo, in alcuni pazienti la cefalea è cronica sin dall'inizio o diventa cronica dopo diversi cluster.

 

I sintomi di cefalea a grappolo

La posizione tipica di questo mal di testa è dolore intorno all'occhio (livello periorbitale) e fa male sempre sullo stesso lato (unilateralmente). I sintomi associati con esso sono molto caratteristiche, quali lacrimazione e arrossamento degli occhi, gonfiore o palpebra abbassata e la corrispondente sensazione di ostruzione nasale (dallo stesso lato del dolore).

Le caratteristiche principali di cefalea a grappolo è la comparsa di dolore acuto e raggiungendo la massima intensità in pochi minuti. La durata media delle crisi di solito 60 minuti, ma la band è composta accetta tra i 15 e 180 minuti (tre ore). Espressioni come "è come ho inchiodato un pugno" o "Sento che portava l'occhio" sono molto comuni e si limita a tradurre il diffusore che cosa sta succedendo in quella testa. Questa situazione è comune che il paziente è inquieto ea disagio (a volte mescolando) al contrario di emicrania ricerca paziente tranquillità in un clima di tristezza e di silenzio.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Valentín Mateos Marcos
Neurologia

Dr. Valentín Mateos è uno specialista in neurologia. Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università dell'Estremadura (1982) e Dottore in Medicina presso l'Università della Cantabria (eccezionale Cum Laude, 2008). È stato coordinatore nazionale del gruppo di studio sull'emicrania (2005-2006 e 2007-2008) e membro del consiglio di amministrazione della Società spagnola di neurologia e relazioni istituzionali vocali (2010-2011 e 2012-2013).

Le aree in cui è un esperto con particolare interesse sono il mal di testa, l'ictus e altre patologie cerebrovascolari e disturbi della memoria, come il morbo di Alzheimer alla testa.

Valentín Mateos è membro dell'International Headache Society (IHS), dell'American Academy of Neurology (AAN) e della Spanish Society of Neurology (SEN). È anche un corrispondente accademico della Royal Academy of Medicine del Principato delle Asturie (2020).

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..