Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Rafael De la Cruz Renovales
Endocrinologia, Diabetes & Metabolism

Il dottor de la Cruz è una città Renovales specialista Endrocrinología riconosciuto di Valencia. Ha una esperienza di oltre 40 anni di professione. Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia si è specializzato in Endocrinologia nel 1978. Da allora si è dedicato principalmente alla pratica privata. Attualmente membro del servizio Medinorte Clinical Endocrinology. Ha anche numerosi corsi, seminari e diplomi in diverse specialità mediche. Lui è un esperto nel trattamento di obesità, diabete, tiroide e molti la sindrome policistica.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Cause ed effetti della carenza di vitamina D

La vitamina D aiuta l'organismo ad assorbire il calcio. Il suo contributo è presente in molti alimenti, prodotti caseari e soprattutto pesce grasso nonché al sole. Tuttavia, ci sono cause del deficit di questa vitamina e alcuni sintomi caratteristici è importante trattare indirizzo.

Fino a poco tempo tutto quello che si sapeva di questa vitamina è stata la fonte del loro contributo è stato il sole e di alcuni alimenti (latticini e pesce azzurro) e il ruolo che ha avuto nel nostro corpo era destinato metabolismo del calcio, con conseguente crescita stentata e la composizione del tessuto osseo (rachitismo, osteopenia, osteoporosi). Oggi sappiamo molto di più dalla Endocrinologia e altre specialità sulle cause del deficit ed i sintomi che provoca.

 

Cause di carenza di vitamina D

Ci sono una serie di circostanze che possono causare carenza di vitamina D. Alcuni di essi sono:

Pelle scura: melanina più difficile per la produzione di vitamina D nella pelle

La mancanza di esposizione al sole: la più importante fonte di vitamina D è il sole. Sarà quindi più deficit in inverno che in estate. D'altro canto, se si usa la protezione solare assorbiti meno.

Età più di 50 anni da diversi fattori, come ad esempio l'assorbimento intestinale è diminuito, è diminuito di conversione nel rene e diminuita esposizione al sole.

Uso del forno: il riscaldamento o la cottura di cibi nel forno a microonde distrugge la vitamina D contenenti alimenti.

Dieta vegetariana: non più inclini a carenza di vitamina D, soprattutto nella dieta vegana (mancanza di latte e uova).

Bassa assunzione di alimenti ricchi di vitamine: burro, latte, tonno, salmone, tuorlo d'uovo, funghi, funghi, aringhe, sardine, crostacei e il fegato, tra gli altri.

problemi di assorbimento intestinale: la malattia celiaca o morbo di Crohn.

Fegato o insufficienza renale: la mancanza di produzione a questi livelli.

Ridurre i grassi nella dieta: la vitamina D è liposolubile, quindi è necessario il grasso per l'assorbimento.

Consumo antiepilettici: aumentare la ripartizione di vitamina D.

il consumo cortisone

L'ipertiroidismo aumenta il metabolismo della vitamina D.

Obesità: vitamina D si lega ai grassi e non scorre attraverso il corpo.

I sintomi di carenza di vitamina D

Nel corso degli ultimi anni, che hanno fatto un sacco di lavoro in relazione alla vitamina e possiamo garantire che la sua carenza può causare i seguenti situazioni patologiche:

Astenia: debolezza o stanchezza generalmente difficile per eseguire le attività di tutti i giorni

Apatia: La mancanza di emozione, motivazione o entusiasmo

condizione anemia che diminuisce la quantità di globuli rossi sani che forniscono ossigeno ai tessuti del corpo

testa sudorazione

Diminuzione delle difese verso il basso o l'atrofia dei globuli bianchi

Tendenza a malattie autoimmuni:- Malattie autoimmuni organo-specifiche, cioè quelle in cui solo colpito organo o tessuto. Il più popolare e comune: anemia perniciosa, malattia celiaca, di tipo I diabete mellito, malattia di Graves ', morbo di Addison, la sclerosi multipla, tiroidite di Hashimoto, miastenia grave, sindrome di Goodpasture, morbo di Crohn, ecc- malattie autoimmuni sistemiche, o quelli che interessano più di un organo o tessuto. I più comuni sono: lupus eritematoso, artrite reumatoide, la sindrome di Sjogren, la psoriasi, sarcoidosi ...Problemi della pelle: psoriasi, il lupus, la dermatite atopica

Tendenza ad ingrassare

Tendenza a malattia ipotiroidismo caratterizzata da declino funzionale della tiroide, che causa la stanchezza, la sensibilità al freddo e, nelle donne, disturbi mestruali.

Squilibrio del diabete; cioè elevati livelli di glucosio nel sangue.

Aumentando il dolore della neuropatia diabetica, danni ai nervi a causa della diminuzione del flusso sanguigno e glicemia alta.

Osteopenia: diminuzione della densità minerale ossea che può essere un precursore di osteoporosi.

Osteoporosi: disturbi ossei caratterizzata da diminuzione della densità ossea, che determina fragilità delle ossa.

Iperparatiroidismo: alterazione nelle ghiandole paratiroidee secernono l'ormone paratiroideo responsabile della regolazione calcio, magnesio e fosforo nel sangue e ossa.

debolezza muscolare

ipertensione, malattia cronica caratterizzata da un continuo aumento della pressione sanguigna nelle arterie.

malattia infiammatoria intestinale: la malattia celiaca o morbo di Crohn, tra gli altri.

Demenza: la perdita delle facoltà mentali a causa dell'età o di una malattia, caratterizzata da perdita di memoria e disturbi del comportamento.

Più inclini a Parkinson, una malattia degenerativa del sistema nervoso caratterizzata da una mancanza di coordinamento e rigidità muscolare e tremori.

Maggiore tendenza alla mammella, della prostata, cancro del colon e linfoma

Più probabile che la fibromialgia, malattia sconosciuta, caratterizzata da dolore muscolare cronico, seguito da stanchezza.

insonnia

Endocrinologia, Diabetes & Metabolism a Valencia
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione