TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.
Dr. Joaquim Cabot García

Dr. Joaquim Cabot García
Oftalmologia

Medico Cum Laude con la qualificazione, un pioniere nell'introduzione di chirurgia della cataratta con tecniche di facoemulsificazione e l'uso di anestesia topica. Ha una vasta esperienza nella chirurgia refrattiva ed è l'introduttore del laser a femtosecondi per la correzione della presbiopia.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Cataratta, una nuova soluzione

Che cosa è la cataratta?

La cataratta è un cambiamento fisiologico che prima o poi colpisce tutti e prevede l'opacità del cristallino, abbiamo una lente naturale all'interno dell'occhio. Cerchiamo di capire un po 'meglio: un modello di occhio (occhio dove c'è stata una sezione trasversale) mostra la retina e del nervo nella parte posteriore dell'occhio. In cornea anteriore si trova, che è trasparente, trova dietro l'iride, cioè la parte che fornisce il colore degli occhi, e dietro, circondato dal muscolo ciliare è cristallina. La lente, sotto l'effetto di questo muscolo oculare, concentra oggetti vicini. Inizialmente l'obiettivo è trasparente e flessibile, ma nel corso degli anni, perde la sua flessibilità e che quando abbiamo iniziato a bisogno di occhiali per vedere gli oggetti vicini. Questo problema di rifrazione noto come presbiopia. Purtroppo il processo di degenerazione della lente oltre la sua flessibilità e lente inizialmente trasparente, perde gradualmente questa funzione divenne cristallino opaco. Questo è quando si parla di cataratta. Quello che succede è che la luce che entra nell'occhio viene dispersa dalle opacità del cristallino e il paziente si nota difficoltà di visione, soprattutto in situazioni di cambiamenti di luce o di guida, anche se ci sono rimedi prima il fenomeno raggiunge questi estremi.

Come possiamo risolvere il problema della cataratta?

Nessun trattamento con gocce o laser che può risolvere le cascate: l'unica soluzione è chirurgica. L'intervento prevede il ripristino del cristallino opaco per l'obiettivo chiaro. E 'fatto con l'inserimento di due piccoli aghi ultrasuoni che permettono di annullare la lente all'interno dell'occhio e sostituirlo con un altro trasparente. Abbiamo restaurato nuovamente in modo che il passaggio della luce attraverso la pupilla dell'occhio. La procedura viene eseguita attraverso una piccola incisione di almeno 2 mm sutureless senza anestesia e senza forature; Questo permette al paziente di reintegrare rapidamente nella loro vita quotidiana. Non c'è bisogno di un post-operatorio stessa.

Quali sono i rischi di un intervento chirurgico e che età è consigliato per la vostra applicazione?

Ci può essere un rischio non trascurabile per l'infezione. Purtroppo tutti gli ambulatori hanno. N frizione in caso di oculistica tale rischio è molto basso, in realtà è meno di uno in chirurgia cinquemila. Ma è ancora un rischio, quindi prima, durante e fino a due settimane dopo l'intervento, il paziente viene sottoposto a trattamento con antibiotici. Per qualsiasi domanda o qualsiasi situazione dovreste consultare il vostro oculista. L'età consigliata è la chirurgia della cataratta quando il paziente sintomi realmente manifesti; non è necessario, al contrario di quanto comunemente si crede, spera che le cascate sono maturi. A differenza delle tecniche attuali è raccomandato annullare all'interno dell'occhio quando non sono troppo fatto, che limita l'energia che utilizziamo e quindi facilita il periodo postoperatorio.

Dovrà portare gli occhiali dopo l'intervento chirurgico?

Il paziente non ha bisogno di occhiali per la visione a distanza. A seconda del tipo di lente che dell'impianto può avere bisogno di occhiali per la visione da vicino. Per anni abbiamo nuove lenti, chiamati lenti multifocali che creano due immagini all'interno dell'occhio: l'immagine di distanza, un altro vicino. Il cervello deve essere in grado, a seconda delle circostanze, di scegliere quale delle due immagini è adeguata a tutti i tempi per la visione nitida. Purtroppo non tutti i pazienti sono disposti o abituarsi alle difficoltà di adattamento che richiede l'attuazione di questi obiettivi. Inoltre non tutti i pazienti sono adatti per l'attuazione di queste lenti multifocali. E 'molto importante valutazione al oftalmologo e il paziente comprenda le limitazioni e aspettative di questo tipo di trattamento.

Oftalmologia presso Barcelona
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Pubblicato da: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione