Il cancro ovarico, che cosa è e come è

Autore: Dr. Juan José Torrent Correa
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Il cancro ovarico è il secondo più comune tra i tumori ginecologici, cancro dell'endometrio dietro. Nel carcinoma ovarico, la più comune è epiteliale, che ha origine dalle cellule epiteliali che rivestono la superficie dell'ovaio.

ovaie Specialisti in Ginecologia stato che i sintomi più comuni di cancro ovarico includono dolore pelvico o addominale, perdita di appetito, sintomi urinari e gonfiore.

Attualmente non esiste alcun metodo che ha dimostrato l'efficacia nella diagnosi di cancro ovarico. La maggior parte dei casi vengono diagnosticati in una fase precoce sono causa di esami ginecologici o quando il paziente è sottoposto a qualche tipo di chirurgia addominale. Nei casi in cui il tumore ovarico viene diagnosticato precocemente, la sopravvivenza può essere 90-95%.

 

Carcinoma ovarico: fattori di rischio

Le cause del cancro ovarico sono sconosciuti. Tuttavia, ci sono alcuni fattori di rischio che causano alcune donne hanno un rischio maggiore di sviluppare esso.

Un gruppo di donne che hanno un aumentato rischio di cancro ovarico.

  • Mutazioni genetiche: Una donna ha una mutazione in BRCA1, BRCA2, MLH1, MSH2 e MSH6 geni hanno il doppio del rischio di sviluppare il cancro ovarico.

 

I fattori che riducono il cancro ovarico

D'altra parte, ci sono fattori che hanno dimostrato di ridurre il rischio di cancro ovarico:

  • L'uso di contraccettivi orali per un periodo di tre anni o più fino al 50% riduce il rischio
  • Legatura delle tube
  • Isterectomia
  • Avere uno o più figli prima dei 30 anni
  • L'allattamento al seno

 

Trattamento del carcinoma ovarico

Il trattamento principale per questo cancro è la chirurgia. Chirurgia citoriduttiva comporta l'escissione, comunemente noto come l'ablazione, ovaie, utero, tube, appendice, pelvica e linfonodi aortici. Inoltre, tutte le malattie macroscopica che ha nell'addome. Se il tumore si è diffuso in tutto l'addome, la resezione è anche esibito nella milza, intestino tenue e / o grande, del fegato, del pancreas e del peritoneo e del diaframma. Questo tipo di intervento chirurgico, se nessun tumore residuo non è di sinistra, è associata ad un aumento della sopravvivenza.

La chemioterapia non è in grado di penetrare grandi masse tumorali. Ecco perché così citoriduzione eseguita per prima, in quanto consente i trattamenti di chemioterapia più efficace.

Per questo tipo di cancro, è possibile somministrare la chemioterapia intraperitoneale dopo chirurgia citoriduttiva. Ciò comporta l'immissione di un catetere nell'addome, attraverso il quale il trattamento viene iniettato.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Juan José Torrent Correa
Ginecologia e Ostetricia

JTI fondatore di Oncologia Chirurgica a Barcellona, ​​il Dr. Torrent è un esperto in mini-invasiva chirurgia oncologica (laparoscopia), un discepolo del professor Chapron, Hopital Cochin, Parigi. La sua attività professionale è iniziata presso l'Institut Claudius Regaud (Toulouse), con il Pr. Querleu, ed attualmente collabora con il team del Dr. Françoise Quénet presso l'Institut du Cancer de Montpellier (ICM). La sua area di competenza si concentra sul trattamento chirurgico delle carcinosi peritoneali di origine ovarica e partecipa come ricercatore in studi clinici europei di carcinosi peritoneale, HIPEC e chirurgia debulking.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.