Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Francisco García Lorenzo
Chirurgia generale

Rinomato specialista in Chirurgia Generale e Digestiva, Dr. Lorenzo Garcia ha una vasta esperienza di oltre 20 anni, concentrandosi la sua carriera nel Endocrinochirurgia dal 2010. Laurea in Medicina e Chirurgia presso la Facoltà di Medicina dell'Università di Santiago de Compostela nel 1992, nel 2003 ha completato la specializzazione in Chirurgia Generale e Malattie Digestive. Nel corso della sua carriera ha diffuso la sua conoscenza viene insegnato in varie conferenze e incontri e ha fatto numerose presentazioni a livello nazionale ed internazionale. Autore e coautore di numerose pubblicazioni legate alla loro specialità. Corrente Generale Chirurgo in Chirurgia Generale e Gastroenterologia, Ospedale Universitario Complesso di Vigo (chuvi).

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Gozzo multinodulare: una malattia asintomatica comune

Gozzo è una ghiandola tiroidea nella parte anteriore del collo, a forma di farfalla e supportato sul trachea. Questa crescita può essere uniforme, diffusa gozzo, o associata con la presenza di uno o più noduli, nodulare o gozzo multinodulare.

Gozzo

Il gozzo multinodulare è una condizione molto comune, causato da motivi diversi: deficit nella fornitura di goitrogens iodio aspirazione (come il cavolfiore, cavolini di Bruxelles, noci, ecc), farmaci (come perclorati, la colchicina, tiocianato) difetti di nascita e fenomeni autoimmuni.

 

Sintomi di gozzo multinodulare

Nelle sue fasi iniziali, gozzo multinodulare è di solito asintomatica, ma la progressiva crescita di noduli fa con sintomi di compressione: la disfagia si verifica quando eseguita sul esofago; dispnea trachea; disfonia, compressione dei nervi laringeo ricorrente, agendo sulle corde vocali. Nella maggior parte dei casi mantengono funzione tiroidea, ma in stadi avanzati ci possono essere loro modifica con l'insorgenza di ipotiroidismo o ipertiroidismo.

 

La diagnosi di gozzo multinodulare

Data la loro studio clinico limitato, la diagnosi è solitamente accidentale, dopo un'esplorazione collo o eseguire una ecografia cervicale per altri motivi.

Il test diagnostico è l'ecografia cervicale per eccellenza, che descrive il numero, dimensioni, aspetto e le caratteristiche di noduli tiroidei e la presenza di linfoadenopatia cervicale associato, che sospetta malignità. Altri test usati nello studio del gozzo sono: la scintigrafia, TC o RM.

Il metodo di Aspirazione con ago sottile (FNA) permette di conoscere la natura del nodulo. Si raccomanda essere eseguita sotto guida ecografica, permettendo il nodulo foratura più sospettosi. Ricordiamo che il gozzo multinodulare è associato del 5% per il cancro della tiroide.

 

Trattamento il gozzo multinodulare

Il trattamento definitivo in chirurgia generale per multinodulare gozzo trattamento chirurgico, ma non tutti richiedono un intervento chirurgico gozzo multinodulare. Le indicazioni sono sospettati malignità, sintomi compressivi, la crescita endotorácico, compromissione funzionale o infanzia.

La tecnica chirurgica è rendere tiroidectomia totale, in cui l'intera ghiandola tiroidea è rimosso e la malattia. È un delicato intervento chirurgico dall'esistenza di strutture vitali per il metabolismo voce, laringe, o nervi calcio, paratiroide, che deve essere rispettato. Si raccomanda pertanto che l'intervento chirurgico essere eseguita da esperti del settore. Questo intervento comporta la necessità di una terapia di sostituzione per la vita, ma il paziente generalmente ben tollerato.

Chirurgia generale a Pontevedra
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione