I progressi nella immunoterapia

Autore: Dr. Javier Carbone Campoverde
Pubblicato: | Aggiornato: 12/10/2017
Editor: Top Doctors®

Il nostro sistema di difesa (sistema immunitario) è composto di cellule, recettori cellulari, proteine ​​intracellulari e fattori solubili varie funzioni immunitarie. Questa diversità di componenti spiega perché ci sono molteplici patologie che possono influenzare essa , e così sono le forme di sistema di modulazione, ciò che noi chiamiamo immunoterapia a livello globale.

L'ambito di immunoterapia va dai vaccini preventivi di tutta la vita, compresi i vaccini terapeutici per le infezioni virali e batteriche, di protocolli di immunoterapia più recenti cancro applicabile contro i check-point o posti di blocco del sistema immunitario.

 

malattie autoimmuni

C'è stata una svolta nella immunoterapia di infiammazione sistemica e malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide, malattie infiammatorie intestinali o organo specifiche malattie come il diabete autoimmune. Questo è in gran parte di anticorpi monoclonali contro vari obiettivi che hanno fatto un significativo miglioramento nell'arsenale delle terapie disponibili per il trattamento di queste malattie. Inoltre, biomarcatori stanno emergendo (ad esempio,. i livelli di anticorpi nel sangue) che permettono di inserire la lettera queste terapie biologiche e alcuni marcatori genetici che possono essere utili per individuare i migliori candidati per rispondere ad esse.

immunoterapia

trapianti

Nel trapianto di agenti immunoterapia vengono utilizzati per prevenire e curare il rigetto del trapianto, e anche per controllare le infezioni gravi.

notevoli progressi Inoltre, è stato nella valutazione della terapia cellulare tollerogeniche. Stanno valutando nuove forme di immunoterapia a base di cellule dendritiche, cellule T regolatorie o cellule B di regolamentazione per il paziente trapiantato in grado di mantenere l'attecchimento senza l'utilizzo di farmaci immunosoppressori.

Nel campo della prevenzione e il trattamento di gravi infezioni in trapianti in corso di valutazione il ruolo del non - immunoglobuline per via endovenosa e sottocutanea specifici, ma anche immunoglobuline specifiche contro il citomegalovirus, varicella e l'epatite B. È stato anche valutato immunoterapia adottiva basato su cellule T per controllare le infezioni virali dove citomegalovirus è un obiettivo importante.

 

Cancro immunoterapia

Uno dei più recenti sviluppi è l'inibizione di posti di blocco del sistema immunitario (punti di controllo immunitario) per migliorare l'anti - tumorale attività immunitaria in alcuni tipi di cancro.

Il sistema immunitario ha meccanismi di controllo complessi utilizzato per evitare risposte esagerate che siamo in grado di causare danni. Le cellule tumorali possono utilizzare questi meccanismi di controllo per evitarlo.

Nuovi agenti cancro immunoterapia includono anticorpi, peptidi, proteine, citochine o cellule che possono facilitare, migliorare o riprogrammare l'azione del sistema immunitario innato e / o adattativa contro tumore. Una delle sfide sarà quella di ottenere una modulazione appropriata dei meccanismi immunitari, dimostrando beneficio in ultima analisi terapeutica con il minimo rischio.

 

malattie allergiche

microrganismo Altre applicazioni sono nella immunoterapia del allergica campo malattie. In Oltre a ottenere vaccini meglio progettati sono emersi anticorpi monoclonali utili per il controllo di casi complessi di asma, come anti-IgE anticorpi monoclonali.

 

malattie infettive

globuline iperimmuni sono in corso di valutazione per il trattamento dell'influenza A ed è stato proposto di ruolo prodotti analoghi per il trattamento di pazienti con Ebola. Inoltre, il campo sarà esplorato in infezioni emergenti come virus associato Zika. Essi hanno anche dimostrato preventivo e terapeutico per cercare di controllare vaccini contro l'AIDS.

frequenti infezioni di controllo (ad esempio causate da batteri) di essere tratti in salvo concetto vaccini batterici. Si sta riscoprendo il grande potenziale di muco come aree di applicazione di questi vaccini. L'uso di preparati adatti per il modo giusto può essere un potente strumento per un migliore strumento di controllo delle infezioni.

 

aborto

L'immunoterapia è stato introdotto anche in altri campi, come ad esempio la riproduzione umana. Nel caso dell'aborto ricorrente, che possono essere correlati a disturbi immunologici come l'attivazione dei linfociti, citotossicità delle cellule killer naturali o cambiamenti nel repertorio dei recettori di queste cellule. Diversi immunoterapie sono in corso di valutazione per aumentare il tasso di nati vivi in ​​questi pazienti, tra cui le immunoglobuline per via endovenosa.

Sono stati anche valutati immunoglobuline per via endovenosa nelle donne con sindrome da anticorpi antifosfolipidi ostetrica, nei casi in cui si verifica un nuovo aborto nonostante l'uso di terapia convenzionale costituito da eparina e ASA a basse dosi.

 

sicurezza

Corretto monitoraggio immunitario dei componenti di destinazione delle varie forme di immunoterapia e le conseguenze che possono derivarne per quanto riguarda la sicurezza del paziente è anche un focus di attenzione in molte squadre si stanno concentrando i loro sforzi di ricerca in immunoterapia. Bisogna ricordare che queste terapie possono causare effetti indesiderati in alcuni pazienti in modo che uno degli obiettivi della immunologo è l'identificazione dei pazienti a rischio di questi eventi avversi.

In breve, esistono notevoli progressi nel campo della immunoterapia per il controllo delle malattie, grazie ai progressi nella conoscenza di questo sistema complesso, e come sicuro modulano quando necessario.

Immunologia a Madrid
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Javier Carbone Campoverde
Immunologia

Dr. Carbone è uno specialista in Immunologia Clinica. Responsabile delle relazioni esterne e Ricoverato presso il Dipartimento di Immunologia delle consultazioni Hospital Gregorio Maranon di Madrid. Formazione specifica in Immunologia Clinica in Spagna, Inghilterra e Stati Uniti. Si tratta di un MD, un esperto in varie malattie immunologiche tra cui immunodeficienze primarie e secondarie, aborti ripetuti e malattie autoimmuni.

Attualmente egli è il capo dell'unità Immunologia presso la Clinica Santa Elena de Madrid. Ha ambulatoriale e day hospital per la somministrazione di terapie immunitarie.

Dr. Carbone è stato il primo specialista di Immunologia Clinica in Spagna, che è stato appositamente assunto per effettuare una Unità di Immunologia Clinica dell'Ospedale per la cura diretta del medico del paziente.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.