Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Tomás Fernández Aparicio
Urologia

Il dottor Tomas Fernandez Aparicio è un leader di primo livello urologo. Ha molta esperienza professionale e ha lavorato in molti centri il suo ruolo di urologo. I suoi risultati accademici, mette in evidenza il suo Dottorato di Ricerca in Medicina e Chirurgia presso l'Università Complutense di Madrid, il centro attraverso il quale si è laureato. E 'Professore Associato onorario presso l'Università di Murcia, grazie al prestigio data dalla loro meriti professionali.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

I progressi nel trattamento della litiasi genito-urinario

Urolitiasi è caratterizzata dalla formazione di calcoli che si manifesta con dolore severo. Attualmente il trattamento è molto vario grazie all'innovazione tecnologica, con la chirurgia endoscopica e uretrale calcoli delle tecniche più utilizzate.

colelitiasi: che cosa è

Urolitiasi è una malattia caratterizzata dalla formazione di calcoli nelle vie urinarie (Figura 1). Appare nel 5-10% della popolazione generale e di solito appare come un quadro di dolore intenso nella regione dorsale che si irradia alla zona genitale (colica renale). Il dolore è così intenso che spesso provoca l'insorgenza di nausea e vomito che accompagna. Tuttavia, è il sanguinamento durante la minzione o infezioni del tratto urinario verificarsi con una certa frequenza. In molti casi, il rilevamento di un calcolo renale si verifica accidentalmente, da ultrasuoni per altri motivi.La sua incidenza sembra aumentare in relazione ad aumentare il livello socio-economico. Così, è otto volte la malattia più comune tra i professionisti medici, avvocati, etc.. in altre attività. Si può dire che il 6% della popolazione avrà un calcolo per tutta la vita.Il primo episodio di solito appare tra il 3 ° e 4 ° decade di vita. Dopo di che, la probabilità di recidiva è del 50% nei prossimi 5 anni, questa percentuale aumenta nei casi con storia familiare di calcoli biliari.

Poi, nella figura 1, si può vedere un calcolo renale "a stampo", dal nome per il loro aspetto.

 

La diagnosi di calcoli renali

La diagnosi di nefrolitiasi deve comprendere una valutazione completa morfologica e funzionale del tratto urinario. Si dovrebbe confermare la presenza di calcoli urinari e il suo impatto in quel momento. Per fare questo si usa sostanzialmente la radiografia addominale pianura (figura 2), ecografia addominale e lo studio contrasto delle vie urinarie mediante tomografia computerizzata (TC). Quest'ultimo, senza contrasto è attualmente la tecnica di scelta per la diagnosi. Formato di pietra, la posizione e la possibile ostruzione che si verificano sul rene determinano le migliori opzioni di trattamento.La seguente immagine (figura 2) una visibili calcolosi a stampo rene destro è mostrato in una radiografia:

Una volta che i calcoli eliminati dovrebbero essere resi uno studio metabolico dall'esperto in Urologia per escludere fuori qualsiasi disturbo che può comportare la ricomparsa dello stesso. Questo studio, spesso dimenticata, è semplice e conveniente per il paziente e, in alcuni casi, sarà la pietra angolare del trattamento a lungo termine.

 

Il trattamento dei calcoli renali

Lo scopo principale del trattamento medico della malattia di pietra è quello di eliminare i calcoli esistenti, evitando o complicazioni future derivanti dalla sua crescita, e prevenire il loro ripetersi.Molti dei calcoli urinari saranno espulsi spontaneamente. Ma molto spesso deve ricorrere al trattamento attivo. È in questa zona dove ci sono stati grandi cambiamenti negli ultimi anni, risultanti dalla miniaturizzazione degli strumenti utilizzati e l'incorporazione di fonti di energia come il laser ad alta efficienza.Tradizionalmente è stato utilizzato per aprire la chirurgia per il trattamento di grandi calcoli renali. Tuttavia, dagli anni '70 del secolo scorso l'approccio percutaneo è generalizzata (con tubi di metallo di 10 mm di diametro massimo inserito nel rene dalla regione lombare) e fonti di energia esterne compaia (ESWL). Entrambe le tecniche, oggi largamente impiegato, hanno permesso un trattamento minimamente invasivo e molto efficace; soprattutto litotripsia ha cambiato come alcune tecniche come gestire le pietre da urologi.Negli ultimi 10 anni c'è stata una nuova rivoluzione nella gestione di calcoli urinari, mano innovazione tecnologica. sorgenti laser possono essere applicati in punti diametro fino a un terzo di millimetro con alte energie come 30 watt o superiore. Ciò ha consentito miniaturizzato lavoro strumenti e raggiungere il rene stesso dall'uretra (utilizzando quindi gli orifizi naturali) con l'intenzione di frammentazione e polverizzazione calcoli fino a 3 cm di diametro, situazione impensabile fino a pochi anni fa solo. Allo stesso modo, ha facilitato l'accesso ai calcoli renali si trovano in luoghi che prima erano accessibili solo dall'esterno (ad esempio caliceale diverticoli).chirurgia endoscopica, che è genericamente come chiamiamo questo tipo di tecniche, ha guadagnato notevolmente in termini di efficienza, consentendo un trattamento di successo con un mini-invasiva, minor numero di complicanze e recuperi più veloci.Ureterolithiasis è attualmente ben trattata con ureteroscopy, procedura minimamente invasiva attraverso vie naturali (uretra e dell'uretere). La posizione e le dimensioni del calcolo definiranno la necessità di ureteroscopia rigido o flessibile.

 

cure necessarie dopo il trattamento di calcoli renali

Una volta eliminati o saranno necessari calcoli esistenti per trattare la causa iniziale del problema (gotta, iperparatiroidismo, etc.). Se i disturbi biochimici o di altre manifestazioni extrarenali di malattia che potrebbe favorire la formazione di calcoli biliari sono scoperti, avremo bisogno di un trattamento conservativo, medico e dietetico, se del caso.Nel complesso abbiamo seguire queste indicazioni:1) assunzione di liquidi:Aumentare l'assunzione di liquidi è una modifica nutrizionale universalmente applicabile a tutti i tipi di calcoli. Si dovrebbe ottenere un volume di urina di 2 litri al giorno. Per un individuo di mezza età con la normale attività, questo implica un'assunzione di 3 litri. L'acqua sarà il fondamentale contributo, ma solo in modo esplicito sconsigliare latte e tè.2) restrizioni alimentari:Ridurre il sale nella dieta o assunzione di proteine ​​a basso praticamente costante sono le raccomandazioni per le persone con litiasi genito-urinario. Tuttavia, queste misure saranno utilizzate in modo improprio inefficace, nella migliore. Questo tipo di trattamento non deve essere iniziato senza previa consultazione esibirsi in studio urologia metabolica.3) Assistenza medica:Il trattamento medico, al fine di prevenire la formazione di nuovi calcoli, deve essere adattato ad ogni tipo di calcolo e disordine metabolico di base, se esiste.

 

A cura di Patricia Crespo Pujante

Publicado por: Patricia Pujante Crespo

Urologia a Murcia
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione