TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Santiago Faus Riera
Reumatologia

Il rinomato specialista in reumatologia, Dr. Faus Riera, nel 1979 si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università Autonoma di Barcellona e Dottore in Medicina e Chirurgia laurea con lode presso l' UAB dal 1989. Ha iniziato la sua carriera nel Servizio Emergency Hospital del mar, dove ha applicato le sue conoscenze per sei anni. Dr. Santiago Faus specializzato nella diagnosi e nel trattamento delle patologie muscolo-scheletriche lode e la consulenza di attività fisica e sportiva negli adulti e negli anziani. Dal 1988, è consulente Reumatologia Ospedale di Barcellona e dal 2008, è responsabile di Reumatologia presso l'Ospedale Generale di Catalunya.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

4 punti chiave su osteoporosi

L'osteoporosi è una malattia scheletrica. Essa è caratterizzata da riduzione della massa ossea e deterioramento della sua qualità, circostanza che porta ad una maggiore fragilità ossea agli urti e, di conseguenza, un aumento di fratture.

osteoporosi

Il significato di questa malattia è in aumento nella nostra società con l'aumento graduale dell'età della popolazione (invecchiamento della popolazione). Il suo impatto aritmetica è al tempo stesso familiare e sociale ed economica.

 

La maggior parte delle fratture comuni in osteoporosi

Le fratture osteoporotiche più comuni secondo gli specialisti in reumatologia sono la colonna vertebrale, anca e avambraccio distale. Come risultato di fratture sono una serie di complicazioni che incidono in modo decisivo le condizioni cliniche (dolore, la disabilità, la qualità della vita, impatto e peggioramento di altre malattie).

 

Densitometria per diagnosticare l'osteoporosi e prevalenza della malattia

La diminuzione della massa ossea è determinata da un test chiamato densitometria. Il risultato di questo test predice il rischio di fratture osteoporotiche, nelle donne in postmenopausa e uomini anziani.

La perdita di massa ossea è più comune nelle donne ed è aumentata in menopausa a causa della diminuzione di ormoni estrogenici dell'osso effetto protettivo durante il periodo di menopausa.

 

Quando si sospetta osteoporosi

Le persone che soffrono di osteoporosi sono identificati dalla storia di un'infezione causata da un basso impatto o la presenza di fattori di rischio noti e accettati, classificati dalla frattura rilevante e meno rilevante.

I più importanti fattori di rischio sono:

  • storia familiare (genitori o fratelli) di frattura dell'anca
  • senilità
  • Magrezza: indice di massa corporea inferiore a 20 kg / m2
  • trattamento prolungato con il cortisone
  • Non trattata menopausa precoce
  • spesso cadere
  • La malnutrizione e disturbi comportamento alimentare (anoressia e bulimia)

I fattori di rischio sono meno rilevanti:

  • fumo
  • il consumo di alcol superiore a 10g al giorno
  • Malattie debilitanti o favorire il "riposo a letto"
  • Qualsiasi circostanza che favorisce la caduta
  • Alcuni farmaci, come l'eparina, antidepressivi, ansiolitici, antipsicotici e antistaminici
  • femminile

 

Prevenire l'osteoporosi

Di raccomandare misure per aumentare la densità ossea e la qualità sono:

  • Moderato a intenso esercizio fisico nei pazienti giovani
  • moderato esercizio fisico in età adulta
  • L'esercizio fisico regolare e adattato a la anziani. Mentre sembra beneficiare massa ossea, si esercita un meccanismo di prevenzione, riducendo il numero di cadute.
  • Evitare una vita sedentaria e svolgere attività fisica in base alla persona, l'età, la condizione fisica e la presenza di altre malattie.
  • dieta equilibrata con un adeguato apporto di proteine, evitando l'eccesso di sale. Inoltre, l'assunzione di calcio raccomandato è 1.000 mg al giorno e livelli ematici di vitamina D3 tra 30-60 ng / ml.
  • L'esposizione al sole deve essere moderata o limitata, a seconda sul paziente. Può essere desiderabile la vitamina D3.
  • Negli anziani o affetti da alcune malattie dovrebbero prendere misure supplementari per ridurre il numero di cadute: l'uso di canne o tutori di camminare, l'adattamento abitazioni (scale, tappeti, docce, non - pavimenti antiscivolo ...). In alcuni casi sono protettori dell'anca altamente auspicabile.
Reumatologia presso Barcelona
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione